I Giardini Estensi di Varese si preparano a fare sfoggio di luci natalizie: spese evitabili almeno quest’anno

0
510
Un angelo pronto per l'allestimento ai Giardini estensi

VARESE, 11 novembre 2020- di GIANNI BERALDO-

In cittá il clima é quello della rassegnazione.

Quella che al cospetto di questa nuova ondata pandemica con numero di contagi record a Varese e provincia non lascia spazio a dubbi: il Covid-19 sta mietendo vittime sia nei vari ospedali, sia nel comparto economico e tessuto produttivo del territorio.

Queste belle giornate rendono forse meno cupa l’atmosfera ma in realtá vedere serrati bar, ristoranti e gran parte degli esercizi commerciali della cittá, francamente instilla una grande tristezza.

L’avvicinarsi delle festivitá natalizie dovrebbero portare con sé almeno un minimo di speranza (non parliamo di gioia per piacere): quella che tutto nei prossimi mesi possa tornare quasi alla normalitá.

I lavori di preparazione ai Giardini Estensi

Forse anche per questo motivo l’amministrazione comunale ha deciso che, nonostante tutto, fosse importante infondere fiducia partendo da quelle situazioni tipiche del Natale cme le luminarie per esempio, gran parte delle quali giá allestite nelle vie centrali e periferiche di Varese.

Come consuetudine da qualche anno anche i Giardini Estensi adottano un importante look natalizio, sfoggiando incredibili effetti di luce e installazioni luminose raffiguranti angioletti, alberi addobbati e l’immancabile Babbo Natale con tanto di slitta.

Tutto bello in anni ”normali” ma quest’anno era meglio evitare questo costoso allestimento che ha preso il via questa mattina con le prime installazioni.

Uno dei numerosi bar chiusi a Varese

Insomma i commercianti, le famiglie, hanno subíto una botta tremenda a livello economico e certe spese sono quasi uno schiaffo a chi, appunto, per gli effetti della pandemia é in grave difficoltá (o lo sará tra qualche settimana) a livello economico.

Per risollevare il morale ma soprattutto il budget familiare le luminarie natalizie non sono sufficienti. Anzi, rischiano di produrre l’effetto contrario facendo montare la rabbia.

direttore@varese7press.it

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui