Busto Arsizio, al via interventi di manutenzione straordinaria sulle alberature cittadine

0
261

BUSTO ARSIZIO, 30 novembre 2020-L’assessore al Verde Laura Rogora non nasconde la propria soddisfazione per l’avvio delle opere di manutenzione straordinaria del verde pubblico, opere che si attendevano da molto tempo, rimaste bloccate per effetto dell’emergenza sanitaria che ha costretto il Comune e Agesp a impiegare le risorse per far fronte alla crisi economica.

“Sono finalmente iniziati i lavori di manutenzione straordinaria che il 95 per cento dei cittadini di Busto Arsizio desiderava e che riteneva prioritario effettuare ai fini della sicurezza e della pulizia – commenta Rogora -.

E’ vero che un 5 per cento di persone, fra le quali il Circolo di Legambiente Bustoverde, non gioisce e anzi ha il timore che le piante saranno oggetto di scempio botanico: mi sento di rassicurarle, faremo il lavoro con il massimo dell’attenzione e professionalità. Del resto, nella lettera aperta che è stata pubblicata dal circolo di Legambiente si fa riferimento a dati che attengono la preparazione dei nostri uffici e delle persone che occupano i posti tecnici. Non proprio un’attestazione di stima e fiducia, piuttosto una polpetta avvelenata, quasi per marcare la differenza e la diffidenza che non avevo colto nelle riunioni del Tavolo del Verde, dove si è discusso anche degli aspetti tecnici e coinvolto gli esperti”.

Insieme all’amministratore di Agesp Attività Strumentali, braccio operativo dell’Amministrazione comunale, Alessandro Della Marra, e al consigliere comunale Orazio Tallarida, l’assessore in mattinata ha presenziato all’avvio dei lavori e ringraziato gli uffici che hanno lavorato per presentare il progetto e che si occuperanno dei controlli.

“E’ stato chiesto anche di pubblicizzare modalità operative e soggetti incaricati di seguire i lavori e per questo rimando ai siti di Agesp dove sono pubblicate tutte le informazioni” continua l’assessore, sempre in riferimento alla lettera aperta.

In ogni caso, in relazione a quanto richiesto da Legambiente, il Comune precisa che:

Da tempo tramite la società Agesp Attività strumentali srl, sono state individuate la alberature che necessitano di interventi di potatura, secondo criteri improntati sia al rispetto del corretto sviluppo delle alberature, che alla necessità di garantire la sicurezza dei cittadini (si vogliono ricordare solo i più recenti casi di maltempo che hanno comportato numerose alberature cadute e rami spezzati abbattuti al suolo); inoltre si è ovviamente tenuto conto del fatto che, in molti casi, lo sviluppo delle piante non risulta essere compatibile con le abitazioni esistenti poste a ridosso dei viali alberati, creando numerosi disagi e lamentele da parte dei cittadini stessi;

Gli interventi sono stati programmati in relazione a tali criteri, privilegiando quelli che sono stati ritenuti più urgenti e necessari;

Gli interventi previsti sono rilevabili dai progetti redatti da personale tecnico di Agesp attività strumentali srl ed approvati dall’Amministrazione comunale mediante specifiche deliberazioni che sono peraltro atti pubblici visionabili da chiunque ne abbia interesse;

Si ricorda che tali interventi sono anche stati discussi nei Tavoli del verde che l’Amministrazione comunale ha convocato in varie occasioni a dimostrazione della trasparenza con la quale si è soliti muoversi.

Le imprese incaricate dell’esecuzione dei lavori sono state ovviamente selezionate mediante le procedure pubbliche come prevede il Codice dei contratti (D. L.gs. 50/2020) e hanno i requisiti di legge per eseguire le lavorazioni richieste con particolare riferimento alla Categoria di opere specializzate OS24 – Verde e arredo urbano;

Anche Il controllo dell’esecuzione dei lavori è stato affidato secondo le procedure di legge: è risultato affidatario il dott. Agronomo Andrea Tovaglieri, che ha tutti i requisiti tecnici e professionali per svolgere le funzioni di Direttore dei Lavori;

Il sopra indicato professionista avrà tra l’altro il compito di individuare le modalità di potatura più adatte alle alberature di volta in volta interessate, inoltre avrà l’onere di vigilare sulla corretta esecuzione dei lavori ed eventualmente applicare le sanzioni previste nei documenti progettuali.

“Permettetemi di ringraziare l’intero Consiglio comunale che ha messo a disposizione le risorse per un’opera che si attendeva da troppo tempo e che, speriamo, non rimanga unica, ma si evolva nel progetto che gli uffici hanno già studiato nei minimi particolari”  conclude l’assessore Laura Rogora.

 

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui