Moda, Regione Lombardia lancia campagna di comunicazione contro la crisi

0
358

MILANO, 1 dicembre 2020-Abbiamo deciso di realizzare una campagna di comunicazione che ha come protagonisti i professionisti del settore: un modellista, una sarta, una industrializzatrice CAD, una designer di accessori, che dopo essersi formati in una scuola di moda, ora lavorano con successo e soddisfazione nel settore. La rinascita della Lombardia, infatti, passa dalla valorizzazione delle sue eccellenze. La moda rientra certamente in questo ambito. Il loro impegno deve essere da esempio per i tanti giovani che vogliono intraprendere un’attività tanto appassionante quanto difficile”.

È con questo messaggio che Lara Magoni, assessore regionale al Turismo, Marketing territoriale e Moda, presenta i video per la valorizzazione delle professioni della moda. Un progetto per rendere sempre più attrattive, per i giovani e le loro famiglie, le attività del settore, in modo da orientare i ragazzi verso percorsi di studi coerenti con i profili tecnici e professionali più richiesti. La campagna di comunicazione realizzata da Regione Lombardia, nata sotto il segno del claim ‘Trendy Workers.

La moda raccontata dai suoi professionisti’, sarà divulgata attraverso i canali Facebook, Instagram, YouTube di Regione Lombardia e per la prima volta su Tik Tok, il social network del momento e certamente quello più efficace per parlare alle giovani generazioni.

RACCONTARE – “Per dare nuovo vigore al settore – spiega Lara Magoni – dobbiamo essere in grado di raccontare e far conoscere anche le professioni meno conosciute e più manuali un mondo che ha bisogno di figure altamente specializzate. Tra le professionalità più ricercate, vi sono il modellista, il prototipista, il disegnatore di accessori, il tessitore”. “E poi – prosegue l’assessore – addetti alla tintura, tecnici del finissaggio, disegnatori tessili e artigiani orafi. Ecco perché abbiamo scelto degli addetti ai lavori, giovani, per raccontare le peculiarità della loro attività: con passione, creatività e impegno sapranno coinvolgere tanti giovani, facendogli scegliere una professione ‘intrigante’ e dalle mille opportunità”. “Avranno così la possibilità – conclude l’assessore Magoni – di intraprendere una strada per diventare i futuri ambasciatori della moda lombarda e del ‘Made in Italy’ nel mondo”

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui