“Piazza Fontana, per chi non c’era”: a 51 anni dalla strage La Tela di Rescaldina presenta online il libro di Mario Consa

0
763

RESCALDINA, 11 dicembre 2020-Tornano online gli incontri con l’autore dell’osteria sociale La Tela di Rescaldina. Lunedì 14 dicembre alle 21, in diretta FacebookMario Consani presenta il suo libro “Piazza Fontana, per chi non c’era” che ripercorre la strage del 12 dicembre 1969 e le conseguenti vicende giudiziarie con un solo intento: non dimenticare. Intervistato dal giornalista Stefano Natoli e con gli interventi di Fortunato Zinni, dipendente della Banca Nazionale dell’Agricoltura e superstite della strage e di Matteo Dendena, vice presidente dell’Associazione Familiari Vittime Piazza Fontana, Consani ha voluto in 158 pagine tornare a raccontare quanto avvenne più di mezzo secolo fa, quando un potente ordigno esplose nel salone centrale della Banca nazionale dell’Agricoltura in piazza Fontana, a Milano, uccidendo diciassette persone e ferendone più di ottanta. Quasi nello stesso momento, altre tre bombe scoppiarono a Roma, fortunatamente senza causare vittime.
Con quel terribile gesto, le formazioni neofasciste diedero il via a una strategia della tensione per influenzare l’opinione pubblica e trascinare il Paese in una spirale autoritaria. Tre ondate di processi, in un periodo lungo più di 30 anni, hanno portato a identificare tra i veri “responsabili” dell’attentato due militanti della cellula padovana di Ordine nuovo. Ma a 51 anni di distanza, una verità giudiziaria completa ancora non c’è.

Partendo dagli atti processuali e dalle sentenze dagli anni Ottanta a oggi, da conversazioni e interviste con i protagonisti, Mario Consani nel libro pubblicato da Nutrimenti per la collana Igloo ricompone con rigore i pezzi fondamentali delle vicende intorno a Piazza Fontana per spiegare i decenni più caldi della storia italiana dal dopoguerra alle generazioni che sono venute dopo. Il testo ha la prefazione del sindaco di Milano Beppe Sala e contiene un’intervista al giudice Guido Salvini che alla fine degli anni Ottanta riaprì le indagini della strage di piazza Fontana.
L’iniziativa è organizzata in collaborazione con l’Ecoistituto della Valle del Ticino e sarà in diretta sulla pagina Facebook de La Tela e dell’Ecoistituto, dalle 21 di lunedì 14 dicembre.

Mario Consani, giornalista, lavora al Giorno dalla fine degli anni Ottanta. Come cronista giudiziario ha vissuto la stagione di Tangentopoli e le inchieste di ‘Mani pulite’, raccontando poi i processi milanesi più importanti degli ultimi vent’anni: da quelli ormai lontani sulle stragi nere a cavallo degli anni Settanta, ai più recenti come quelli per Ruby e le cene eleganti di Silvio Berlusconi. Sulla bomba del 12 dicembre 1969 ha già pubblicato, nel 2005, “Foto di gruppo da Piazza Fontana”, con prefazione di Dario Fo.

La Tela è un bene sequestrato alla criminalità organizzata, affidato al Comune di Rescaldina e gestito in ATI dalle cooperative La Tela e Meta insieme con altre associazioni del territorio. È ristorante e centro di aggregazione e di promozione sociale e culturale.

Info: Osteria sociale del buon essere “La Tela” Strada Saronnese, 31 Rescaldina (MI)
Tel: 0331.297604

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui