Pallavolo: le Farfalle di Busto Arsizio hanno ripreso a volare. Battuta la Banca Valsabbina Brescia

0
299

BUSTO ARSIZIO, 11 gennaio 2021-Seconda partita del 2021 e seconda vittoria consecutiva per la UYBA che alla e-work arena trova altri 3 punti fondamentali per la classifica sconfiggendo per 3-1 la Banca Valsabbina Brescia. Ancora note positive dunque per il team di coach Marco Musso che, fatta eccezione per il passaggio a vuoto del terzo set, ha quasi sempre dominato nel punteggio. Una brillante Poulter ha trovato certezze nelle solite Mingardi (27) e Gray (21), ottimamente coadiuvate da Rossella Olivotto (15 e meritatamente MVP della giornata). Nonostante i tentativi di Brescia (bene Jasper con 19 punti e Nicoletti con 23), le farfalle, grazie ad un gioco ordinato e sorretto da un muro – difesa che continua a crescere, hanno portato a a compimento la missione.

Per la UYBA domani riprendono subito gli allenamenti per una settimana davvero tosta, con due gare a calendario: mercoledì alle 18 alla e-work arena con Chieri e domenica 17 (ore 17) a Scandicci.

Sala stampa: 

Gennari: “Brescia ha giocato un’ottima partita nonostante si sia presentata ancora con formazione rimaneggiata. Noi non siamo entrate in campo al massimo dell’intensità e su questo dovremo lavorare. Positivo il recupero del terzo set, in cui avevamo iniziato a ritmo basso ma abbiamo poi accelerato molto bene, non riuscendo nell’impresa per un soffio”.

Musso: “Ragioneremo con calma su ciò che andato bene e su ciò che è andato meno bene. La cosa che forse salta più all’occhio è il terzo set, di cui però voglio portarmi a casa gli aspetti positivi, cioè quanto di buono fatto nella seconda parte, che poi ci ha aiutato ad affrontare nel giusto modo il quarto set”.

In pillole:

Musso parte con Poulter – Mingardi, Olivotto – Stevanovic, Gray – Gennari, Leonardi libero, Mazzola risponde con Bechis – Nicoletti, Hippe – Botezat, Jasper – Cvetnic, Pericati libero.

Il primo set è super equilibrato fino al 10, poi grazie al muro difesa la UYBA avanza concretizzando con Gray e Mingardi il super lavoro in seconda linea (18-11); nel finale (dentro anche Piccinini), la UYBA amministra e chiude con Olivotto 25-18.

A tabellino Mingardi e Gray 6 a testa, Cvetnic 5.

Nel secondo parziale la UYBA conduce sempre nel punteggio e riesce presto a staccare (14-10, 16-12) con un buon rendimento al servizio e a muro. Brescia riesce a recuperare (18-18), ma nel finale sono fondamentali Gray (attacco e muro per il 22-20), il super block e il primo tempo di Olivotto (24-20), mentre a chiudere è Mingardi (25-23).

A tabellino Mingardi 6, Gray 5, Jasper e Nicoletti 6.

Nel terzo set Brescia prova a reagire (2-9, 4-11 bene Hippe e Cvetnic, dentro Piccinini per Gray), poi Mingardi prova a suonare la carica a muro (7-11). Brescia non molla e con Nicoletti e Botezat tiene un buon margine (14-20), le farfalle provano un super recupero (22-23 Mingardi e la rientrata Gray), ma Cvetnic chiude 23-25.

A tabellino Mingardi 6, Gray 4, Nicoletti 8, Jasper 6.

Nel quarto set una scatenata Mingardi rompe l’equilibrio con 4 punti consecutivi (8-5): la UYBA da qui ritrova tutte le sue certezze (17-13 con Gray sugli scudi), ma Brescia non ci sta e con l’ace di Botezat si riporta a -1 (20-19). Nel finale Gray e Mingardi respingono la minaccia (22-19), Olivotto chiude la sua bella prestazione con l’ultimo punto del 25-21.

Il tabellino

Unet e-work Busto Arsizio – Banca Valsabbina Millenium Brescia 3-1 (25-18, 25-23, 23-25, 25-21)

Unet e-work Busto Arsizio: Poulter 1, Olivotto 15, Gennari 4, Bonelli ne, Gray 21, Leonardi (L), Mingardi 27, Escamilla ne, Bulovic ne, Herrera Blanco ne, Piccinini 1, Stevanovic 10, Cucco ne. All. Musso, 2° Gaviraghi. Battute errate: 11, vincenti 4, muri: 16 (Olivotto 4).

Banca Valsabbina Millenium Brescia: Bechis 3, Angelina ne, Jasper 19, Pericati (L), Cvetnic 16, Parlangeli (L2), Bridi ne, Biganzoli, Hippe 3, Botezat 5, Berti ne, Nicoletti 23, Sala ne. All. Mazzola, 2° Carasi. Battute errate: 9, vincenti 5, muri: 8.

Arbitri: Florian – Piubelli

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui