”Riviera Express”, progetto per collegare il sud della Francia con Svizzera, Germania e Verbania-Cusio-Ossola

0
404

VERBANIA, 12 gennaio 2021-La notizia apparsa sugli organi di stampa, con l’iniziativa dell’Associazione Internazionale “Obiettivo treno notturno” con la proposta di un convoglio (chiamato Riviera Express”) che collegherebbe il sud della Francia con la Svizzera e la Germania passando per l’Italia e il VCO, è un’ottima proposta da sostenere.
Tra le stazioni di sosta sul nostro territorio sono state indicate la città di Arona e di Domodossola.
Il Sindaco di Verbania, Silvia Marchionini,  ha scritto in queste ore all’Associazione Internazionale,  e agli europarlamentari sostenitori, per far presente che è necessario prevedere nel progetto anche una fermata nella riqualificata stazione ferroviaria di Verbania, “poiché il capoluogo della Provincia del Verbano Cusio Ossola è il principale Comune del VCO e dell’alto novarese come numero di turisti con oltre 900 mila presenze annue“.

La partenza del convoglio, come da articoli di stampa “secondo un primo studio di fattibilità, sarebbe in Costa Azzurra. Lasciata Cannes, si  punterebbe poi su Nizza, Monte Carlo, Mentone, Torino e Santhià dove avverrebbe l’immissione  sulla linea, lunga 65 chilometri, che si conclude sul lago Maggiore. Quindi, superata la galleria del  Sempione, verrebbero raggiunte Briga, Berna, Strasburgo, Karlsrue e Francoforte sino all’arrivo ad Hannover, la capitale della Bassa Sassonia”.
Il Sindaco di Verbania Silvia Marchionininell’augurarsi che questo progetto diventi realtà, segnala come a pochi passi dalla stazione ferroviaria di Verbania sia insediato il più grande polo di camping del Piemonte e i numeri delle presenze turistiche a Verbania devono far propendere per una eventuale fermata anche nella nostra stazione, da poco rimodernata e riqualificata. Ovviamente l’Amministrazione Comunale di Verbania – conclude il Sindaco – è a disposizione per qualsiasi chiarimento in merito e per aiutare e sostenere l’Associazione nel raggiungimento del suo obiettivo ”.

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui