Falso allarme bomba al Gaggiolo: bloccata auto al valico e controllata dagli arteficieri. Fermato 40enne di Malnate

0
1028
Il valico al Gaggiolo durante il controllo (foto rsi.ch)

GAGGIOLO, 5 febbraio 2021- Fortunatamente si é concluso nel migliore dei modi l’allarme bomba che oggi pomeriggio ha tenuto in allarme il confine italo svizzero del Gaggiolo, con gli arteficieri che hanno verificato che non vi era nulla di anomalo.

Allarme scattato quando un Suv fermato al valico pareva traspoartare esploesivo Nel veicolo fermato al valico doganale di Stabio-Gaggiolo non è stato trovato esplosivo. Si è così conclusa l’operazione di polizia che era in corso al valico (sia commerciale che turistico), rimasto chiuso in entrambe le direzioni dalle 15.00 fino all’incirca alle 18.30.

Il tutto é iniziato oggi verso le 15.00 quando un’automobile proveniente dall’Italia e con targhe italiane ha raggiunto il valico del Gaggiolo a tutta velocità poi fermato dalla guardia di finanza in una zona dedicata.

A quel punto l’uomo al volante, un 40enne residente a Malnate con precedenti penali è sceso dandosi alla fuga gridando di avere una bomba in auto monacciando di fare eplodere tutto.

Prontamente bloccato dagli agenti presenti, veniva immediatamente identificato in caserma e accompagnato da un’autoambulanza presso l’Ospedale di Circolo di Varese.

Intervenuti gli artificieri della Polizia di Stato di Malpensa, non rilevavano la presenza di alcun esplosivo a bordo.

Ma non é finita. Infatti nel corso della perquisizione domiciliare presso l’abitazione del responsabile, i finanzieri della Compagnia di Gaggiolo sequestravano 1 chilogrammo circa di marijuana, 55 grammi di hashish e 70 grammi di cocaina.

Denunciato all’autoritá giudiziaria l’uomo a questo punto potrebbe avere diversi capi di imputazione tra i quali anche quello di procurato allarme.

redazione@varese7press.it

 

 

 

 

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui