Italexit, partito fondato da Paragone, vuole presentarsi alle prossime elezioni amministrative a Varese

1
1516
Il gazebo di Italexit a Varese

VARESE, 13 marzo 2021- di GIANNI BERALDO-

Italexit ossia un partito, un movimento antistemico o meglio antieuropeista per quanto attiene i suoi meccanismi economici.

Dettami cari al manifesto costituente del suo fondatore, il senatore varesino Gianluigi Paragone (transfuga per scelta da Movimento 5 Stelle al Gruppo Misto) che a luglio del 2020, quando la morsa della pandemia pareva allentarsi, ha dato vita a questo nuovo soggetto politico.

Nonostante le difficoltá del momento Italexit cerca di allargare il proprio consenso in tutta Italia; soprattutto in vista delle prossime elezioni che coinvolgeranno molte amministrazioni locali e alcune regionali.

Nadia Piseddu coordinatrice provinciale di Italexit a Varese

A Varese il debutto pubblico per Italexit é avvenuto questa mattina con un gazebo allestito questa mattina in via Veratti. Visibilmente emozionati e felici di esserci, un gruppo di iscritti cercava di spiegare ai passanti il messaggio politico del loro partito.

Tutto questo senza alcun materiale illustrativo a disposizione come ad esempio il classico volantino riassuntivo delle tematiche sui verte la loro narrazione.

Ma a loro non serve materiale illustrativo é sufficiente il dialogo e confronto con le persone.

Ben in evidenza invece il simbolo che campeggiava ai lati del gazebo.

Insomma tutto é ancora in divenire a livello organizzativo territoriale ma i presupposti per fare bene ci sono. Questo secondo la coordinatrice provinciale Nadia Poseddu di Samarate

«I nostri messaggi politici e vengono principalmente attrraverso piattaforme online, essere qui fisicamente peró é una bella soddisfazione», dice la rappresentante provinciale di Italexit.

Tutti loro si sono iscritti attraverso il sito ufficiale di Italexit (italexit.it) proponendosi come attivisti, poi la scelta da parte del suo fondatore e infine la partecipazione diretta.

Molti provengono da esperienze politiche diverse (da M5s a Rifondazione Comunista o Lega giusto per citarne qualcuno) e ovviamente condividono tutti gli 8 punti fondativi dettati dal manifesto, il cui dogma rimane quello di ”non essere piú schiavi di questa Europa: un manifesto per la sovranitá, democrazia e autodeterminazione”.

Non poco oseremmo dire. Tematiche importanti di taglio nazionale che in qualche modo potrebbero interessare anche i vari territori, ome appunto la provincia di Varese dove Italexit intende presentare proprie liste sia a Varese che Busto Arsizio e Gallarate «Nonostante il programma di Italexit sia stato approntato per una politica nazionale-dice ancora Poseddu-dallo scorso mese di ottobre abbiamo iniziato ad affrontare e confrontarci sulle tematiche territoriali, di fatto stiamo scrivendo il programma amministratico con la cittadinanza. Questo il nesso tra le linee tematiche nazionali del nostro manifesto con quelle amministrative d’ambito locali che cercheremo di portare avanti creando delle nostre liste per le prossime elezioni».

direttore@varese7press.it

 

image_pdfimage_printStampa articolo

1 commento

  1. Si evidenzia la necessità che il beneficio della rottamazione delle cartelle debba riguardare anche quelle della cassa avvocati così come quelle dell’INPS. I privilegi della cassa avv0cati che ne impediscono la rottamazione con leggi e leggine varie vanno rimosse

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui