Unione Sindacale Italiana Poliziotti: ”Preoccupati per il vaccino Astrazeneca”

1
324
Agenti di Polizia in Piazza Repubblica

VARESE, 8 aprile 2021-Le ultime notizie sul vaccino Astrazeneca da parte dell’Agenzia Europea e dell’Aifa, destano forte preoccupazione tra il personale della Polizia di Stato, dichiara il Segretario Generale dell’Unione Sindacale Italiana Poliziotti, Vittorio Costantini, la decisione di raccomandarne l’uso agli over 60 è evidentemente un tema che lascia molto perplessi.
E se a questo aggiungiamo continua il Segretario Costantini, che diversi scienziati hanno condiviso la via della cautela improntata dalla autorità italiane, le preoccupazioni si fanno ancora più forti.
Visto l’imminente arrivo della seconda dose di vaccino per il personale della Polizia di Stato, e tenuto conto che tale personale si trova nella fascia under 60, pensiamo sia il caso che il Dipartimento di P.S.
valuti l’opportunità di indirizzarsi verso altre soluzioni vaccinali, afferma il Segretario Costantini che concludendo dichiara riteniamo che la questione meriti un preciso approfondimento, di guisa che si valuti ogni altra soluzione che possa restituire serenità alle lavoratrici e ai lavoratori della Polizia di Stato.

image_pdfimage_printStampa articolo

1 commento

  1. Probabilmente se hanno deciso di far fare la seconda dose dello stesso vaccino a chi ha già ricevuto la prima, sanno che è comunque sicuro altrimenti si sarebbero indirizzati verso altre soluzioni.
    Il vaccino antinfluenzale che la maggior parte della gente fa annualmente dà più problemi e forse è più pericoloso ma chi sa come mai nessuno ne parla.
    Forse tra le varie case farmaceutiche ci sono grossi interessi economici?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui