Teatro compatibile con Covid? In Svizzera due attori hanno avuto l’idea: una passeggiata poetica all’aperto con gli spettatori che tallonano gli attori

0
331
I due attori, Yves Adam e Carole Schafroth

VARESE, 11 aprile 2021-Per seguire lo spettacolo basta scaricare un’applicazione sul proprio telefonino, indossare le cuffie e scegliere la lingua: francese, inglese o italiano. Dopo di che all’ora stabilita parte la colonna sonora ed è per tutti uguale.

I due attori, Yves Adam e Carole Schafroth, camminano nello spazio pubblico di Rolle, nel canton Vaud. Attorno a loro tredici spettatori ascoltano i dialoghi preregistrati e si immergono nella vita dei personaggi e del loro mondo. Un mondo dove la distanza fisica è diventata la norma e dove stringere la mano, baciare, spingere e accarezzare sono proibiti.

Questa passeggiata poetica prodotta dal regista Adrien Gygax è un adattamento dello spettacolo “C-O-N-T-A-C-T” che il compositore e scrittore francese Samuel Sené ha creato lo scorso giugno a Parigi, subito dopo il primo confinamento, quando i teatri erano ancora chiusi. Il suo progetto è stato successivamente esportato a Londra, Manchester, Bruxelles, Roma. In Svizzera, altre città sono interessate. Tra queste: Vevey e Morges. A Neuchâtel il Théâtre du Passage ha già programmato sei spettacoli dal 23 al 25 aprile.(fonte RSI.CH)

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui