Aprire subito anche i locali con ambienti al chiuso e senza coprifuoco: lo richiede il Consiglio regionale

0
471
covid_ristoranti_bar_aiuti
In arrivo aiuti economici per bar e ristoranti (foto ilmattino.it)

MILANO, 20 aprile 2021 – Estendere anche ai locali con ambienti al chiuso l’avvio dei servizi di ristorazione al tavolo, che verrà autorizzato per gli esercizi con spazi all’aperto dal prossimo 26 aprile nelle Regioni in fascia gialla, nel rispetto dei protocolli di sicurezza esistenti. Lo chiede una mozione, illustrata da Giulio Gallera (FI) e approvata dal Consiglio regionale di oggi. Nel documento si prevede in particolare che Regione Lombardia intervenga in tal senso presso il Governo “coinvolgendo anche la Conferenza delle Regioni”.

Il documento, su richiesta emendativa del Presidente della Commissione Attività produttive Gianmarco Senna, chiede anche che il coprifuoco dalle 22 venga portato alle 23. Su proposta del Consigliere Dario Violi del Movimento 5 Stelle, inoltre, il documento invita la Giunta a stanziare risorse per la compartecipazione alle spese degli esercenti per gli allestimenti delle strutture esterne dei locali. La mozione è stata votata all’umanità, solo il PD si è astenuto sulla parte riguardante lo slittamento del coprifuoco dalle 22 alle 23 .

Non ammessa all’urgenza col voto dell’Aula invece una mozione presentata dal gruppo M5S (e illustrata dal Consigliere Segretario Dario Violi) che intendeva chiedere un intervento “presso le istituzioni centrali” per escludere dall’erogazione dell’assegno vitalizio i pubblici ufficiali condannati per delitti contro la pubblica amministrazione. Nella stessa mozione si intendeva chiedere anche una revisione della disciplina che prevede la sospensione del trattamento previdenziale spettante al personale sanitario in pensione al quale sono stati conferiti incarichi retribuiti nella lotta all’epidemia.

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui