Il Cittá di Varese vince contro il Legnano continuando la corsa salvezza

0
475
La rete di Capelli (foto Varesesport.com)

VARESE, 2 maggio 2021-Prosegue la corsa verso la salvezza del Città di Varese che, quattro giorni dopo la vittoria di Vado (2-0), esce dal “Franco Ossola” con i meritati tre punti dalla sfida con il Legnano (3-1).

Vittoria pesante (la seconda in casa in questa stagione dopo quella di febbraio con il Sestri Levante) che fa balzare i biancorossi a quota 29 in classifica con ancora il match di Sanremo da recuperare. Una vittoria da grande squadra che porta le firme di Alessandro Capelli (due reti che lo portano in testa alla classifica dei marcatori varesini con sette centri) e Disabato.

Città di Varese sempre con il 3-4-1-2 e con la conferma di dieci undicesimi della formazione iniziale vista a Vado (unica novità è rappresentata da Beak che, quattro giorni fa, aveva rilevato Romeo dopo l’infortunio alla spalla).
Nel primo tempo le occasioni principali sono tutte del Città di Varese che, come nelle ultime gare, si è approcciato al match nel modo giusto e al 20’ – dopo delle occasioni non concretizzate – trova il meritato vantaggio con Alessandro Capelli che, dalla destra, castiga Russo con un fendente sugli sviluppi di una rimessa laterale di Otelè. Vantaggio che è arrivato, come detto, dopo le occasioni capitate in precedenza a Otelè e Capelli, entrambe su servizio di Minaj, mentre al 14’ Beak ha “peccato” di generosità nel cercare il servizio a Capelli consentendo a Luoni di leggere la traiettoria e allontanare la minaccia. Dopo il gol del vantaggio è stato sempre il Città di Varese a controllare le operazioni ed avere le occasioni per il raddoppio: Mapelli, dal corner battuto da Capelli, non ci arriva per una questione di millimetri all’impatto di testa, mentre due minuti dopo (37’) l’arbitro Petrov, a sorpresa, non giudica da rigore il fallo commesso da Luoni su Capelli. Sugli sviluppi del corner seguente è Otelè a provarci dal vertice alto dell’area ma il pallone esce di pochi centimetri dalla porta di Russo.

Così come accaduto in altre partite, ecco che gli avversari trovano il gol praticamente alla prima occasione. In avvio di ripresa è Luoni, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, a realizzare la rete dell’1-1. Nell’occasione, purtroppo, c’è stata anche la sfortuna a metterci del suo: in primis perché il corner è arrivato da un fuorigioco non ravvisato dal primo assistente e poi, uno scontro tra biancorossi in area piccola, mette fuori causa Siaulys e consente a Luoni di realizzare. Al 13’ è il legnanese Cocuzza a trovarsi davanti a Siaulys ma calcia fuori. Nel Città di Varese c’è l’ingresso di Balla al 18’ e sei minuti più tardi arriva il nuovo vantaggio biancorosso siglato da Capelli: Nicastri recupera e appoggia a Balla che disegna un campo di campo perfetto per Capelli che entra in area e fulmina Russo con una conclusione rasoterra. Partita che prende definitivamente la via biancorossa cinque minuti più tardi con il 3-1 realizzato da Donato Disabato dal limite dell’area su servizio di Minaj. Nel finale è Balla, dopo essersi girato in area, ad andare a un passo dal 4-1.

Con l’allenatore Ezio Rossi costretto a seguire dalla tribuna la partita per scontare l’ultima delle due giornate di squalifica è toccato ancora a Neto Pereira guidare il Città di Varese dalla panchina.
Nel dopo-partita, nella conferenza stampa, Neto Pereira ha così commentato la prestazione della squadra: «Siamo molto contenti per la vittoria e per come è arrivata. Vincere questo derby era importante per la classifica e per dare continuità alla vittoria ottenuta mercoledì a Vado». Vittoria meritata, frutto di una prestazione importante a livello tattico e caratteriale, con la squadra capace di non accusare il colpo dopo l’1-1 subito da Luoni: «Fino a qualche settimana fa dopo il pareggio si sarebbe sofferto e magari terminava in altro modo. I ragazzi hanno dimostrato di saper stare sul pezzo e di avere la voglia di uscire da questa situazione di classifica. Tutti stanno dando qualcosa di grande e sono sicuro che continueranno a farlo fino alla fine»

CITTÀ DI VARESE-LEGNANO 3-1
RETI: 20’ Capelli (V), 3’ st Luoni (L), 24’ st Capelli (V), 29’ st Disabato (V).
CITTÀ DI VARESE: Siaulys; Mapelli, Aprile, Parpinel; Quitadamo, Scapini, Beak, Petito (1’ st Nicastri); Capelli; Minaj (46′ st Aiolfi), Otelè (18’ st Balla). A disp. Lassi, Polo, Disabato, Aiolfi, Nicastri, Snidarcig, Dellavedova. All. Rossi.
LEGNANO: Russo; Ortolani, Nava, Luoni (26’ st Pellini), De Stefano Davide; Di Lernia (41′ st Barbui), Radaelli (1’ st Tunesi); Bingo (1’ st Brusa), Beretta; Gasparri; Cocuzza (34’ st Frau). A disp. Colnaghi, Todaj, Diana. All. Sgrò.
ARBITRO: Petrov di Roma 1.
ASSISTENTI: Rizzi di Molfetta e Salvemini di Barletta.
AMMONITI: Beak (V), Di Lernia, De Stefano Fabrizio (L)

 

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui