Il Museo Fisogni di Tradate tra “I luoghi del progetto”: tre giorni di incontri in Triennale con racconti, proiezioni e una mostra

0
512
Museo Fisogni

TRADATE, 24 maggio 2021-Il Circuito Lombardo Musei Design propone alla Triennale di Milano, dal 4 a 6  giugno 2021,una maratona di eventi dal titolo “I LUOGHI DEL PROGETTO. Tre giorni di incontri in Triennale: racconti, proiezioni e una mostra” a cura di Claudio Palvarini e Lodovico Gualzetti.

 L’articolato evento, organizzato da CS&L Consorzio Sociale in collaborazione con Magutdesign, il sostegno di Regione Lombardia, il contributo di Fondazione Cariplo e l’ospitalità di Triennale Milano, coinvolge le ventisette realtà tra musei, archivi e studi-museo del design del Circuito Lombardo Musei Design, che rappresentano l’eccellenza nell’ambito del disegno industriale e che da due anni fanno parte di un network molto attivo. Tra di essi, alcuni musei del territorio come il Museo Fisogni di Tradate e il Museo Alfa Romeo “Fratelli Cozzi” di Legnano.

 Gli ambienti e gli oggetti custoditi da musei e associazioni membri del circuito sono descritti nella mostra “Un viaggio nel paese del design”, con 18 metri  di immagini, foto e testi che approfondiscono ciascuna realtà, creando connessioni tra il territorio e i luoghi della cultura.

Ognuno con proprie caratteristiche e particolarità questi differenti musei ed archivi mantengono vivo un enorme patrimonio di altissima qualità e di importanza internazionale.

L’Archivio Cattaneo di Cernobbio, ad esempio, promuove e organizza da 20 anni iniziative culturali attorno alla figura di Cesare Cattaneo incentrate sull’architettura moderna e contemporanea; il Museo Fisogni di Tradate, invece, mostra la curiosa evoluzione tecnologica connessa ai progetti dei distributori di carburanti, dal 1892 fino ad oggi.

Trai numerosi appuntamenti, che punteggiano questa ricca tre giorni, il ciclo “Oggetti unici” vede l’alternarsi di interventi di 15 curatori di realtà aderenti al Circuito, che oltre a presentare la realtà cui sono legati, mostrano e illustrano un bozzetto, un modello, un prototipo o un oggetto di particolare interesse o rilievo.

Negli incontri “Raccontare e raccontarsi, gli archivi narrati in un dialogo tra giovani autori e i curatori” si ha invece la possibilità di approfondire ulteriormente la conoscenza di 11 archivi-museo,attraverso i testi narrativi di giovani autori, che hanno conosciuto la vita di questi luoghi.

Sono inoltre previste due serate di “Design in video, con importanti e curiose proiezioni storiche, interviste, video aziendali e pubblicità.

Appuntamento conclusivo del vivace weekend culturale è la presentazione del volume “Vogliamo ricostruire l’Italia”, realizzato ad aprile 2020 per il 75° anniversario della Liberazione, a cura dell’Archivio Giovanni Sacchi nella figura diLodovico Gualzetti: una raccolta di poster ideati da giovani creativi in omaggio ai designer, ai grafici e agli architetti che hanno militato nella Resistenza e hanno subito persecuzioni.

 Tutti gli appuntamenti saranno gratuiti e non è prevista prenotazione.

Ingresso fino a esaurimento posti nel rispetto delle norme anti Covid-19

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui