Il Benetton Rugby ingaggia Tomas Albornoz, approdato a Treviso da San Miguel de Tucuman in Argentina

0
361

VARESE, 22 luglio 2021-Dopo un mese di distanza dalla gioia della vittoria in Rainbow Cup, i Leoni da lunedì si sono ritrovati in Ghirada per cominciare la preseason 2021/2022. Tra i volti nuovi c’è anche Tomas Albornoz, approdato a Treviso da San Miguel de Tucuman in Argentina. Albornoz nell’ultima stagione ha giocato e vinto la Super Liga Americana con la rinomata maglia dei Jaguares e ora il numero 10 è dei Leoni. Ai nostri microfoni ha rilasciato le prime parole da giocatore dei biancoverdi.

Tomas, benarrivato. Innanzitutto, come stanno andando i primi giorni a Treviso?
I primi giorni a Treviso stanno andando molto bene, sono arrivato più di due settimane fa e ho iniziato a passeggiare per la città. Sto cominciando ad apprezzare Treviso”.

Cosa ti ha spinto a scegliere il Benetton Rugby?
Avevo parlato con tutti i giocatori argentini del Benetton, mi hanno detto che il club è ottimo, nell’ultimo anno è anche arrivata la vittoria in Rainbow Cup. Ciò mi ha motivato e anche gli altri argentini del Benetton Rugby mi hanno spiegato come si lavora qui, che tipo di campionato è lo United Rugby Championship, una grande competizione, e poterla affrontare mi ha dato un’ulteriore spinta a venire qui”.

Che obiettivi personali ti sei prefissato?
Come obiettivi personali, innanzitutto voglio inserirmi nel club e nella città. Poi vorrei far parte della formazione titolare. Perciò dovrò lavorare duramente durante la preseason e spendere un bel periodo qui”.

Che tipo di giocatore sei?
Sono un tipo di giocatore che ama giocare il rugby, nel senso che non mi sento un puro giocatore di sistema, non mi sento uno che deve solo passare la palla, ma amo il gioco aperto. Ciò che vorrei dimostrare in maglia Benetton è giocare al massimo del mio rugby”.

Al Benetton Rugby ci sono già cinque giocatori argentini e arriverà anche Nahuel Chaparro. Conosci già qualcuno di loro?
So bene chi sono Thomas Gallo e Joaquin Riera, che provengono come me dalla città di Tucuman, li conosco anche perché abbiamo giocato insieme nella selezione di Tucuman. Però conosco pure Nacho Brex, Tomas Baravalle e Nahuel Chaparro che arriverà qui più avanti. Avevo anche incontrato Ivan Nemer, ma è la prima volta che gioco insieme a lui”.

Vieni dall’Argentina e troverai un campionato diverso, lo United Rugby Championship. Che cambiamenti ti aspetti?
Riguardo allo United Rugby Championship, credo che sia un grande torneo internazionale, il PRO14 è sempre un campionato competitivo e ora con l’ingresso delle squadre sudafricane sarà ancora più tosto ogni weekend. Per me è un’ottima opportunità per disputare un torneo così importante”.

 

 

 

 

 

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui