SPI CGIL: “A Roma per la democrazie e i diritti”.

0
277
Maurizio Landini davanti alla sede Cgil di Roma

VARESE, 15 ottobre 2021-Domani, 16 ottobre, oltre 1500 pensionati lombardi raggiungeranno insieme Roma per manifestare a sostegno della democrazia contro il fascismo e per la libertà sindacale alla grande manifestazione nazionale e antifascista per il lavoro e la democrazia organizzata da Cgil, Cisl e Uil.

“La battaglia per la democrazia però non può essere disgiunta dalla battaglia per il lavoro e la difesa dei diritti dei lavoratori e dei pensionati. Se i lavoratori non trovano risposte adeguate ai loro bisogni non credono più nella politica e nelle istituzioni: dobbiamo interpretare fino in fondo questi problemi e affrontarli” dichiara Valerio Zanolla, Segretario SPI CGIL LOMBARDIA.

“La manifestazione di domani ha anche l’obiettivo di ottenere risposte precise dal governo su molti temi: sulla creazione di un nuovo tipo di lavoro che sia dignitoso, sul lavoro giovanile, sull’estensione degli ammortizzatori sociali, sulla riduzione delle tasse sul lavoro, sul tema della riforma delle pensioni e su una legge (più che necessaria) sulla non autosufficienza.

Non ci faremo intimidire da queste vili provocazioni squadriste e continueremo a manifestare sempre per la difesa dei diritti, della democrazia, a tutela della salute e del bene comune. La pronta risposta unitaria con Cisl e Uil che si stringono attorno alla Cgil in solidarietà e lotta contro il fascismo è un importante segnale che va colto e rilanciato. L’unità dei lavoratori e dei pensionati è un baluardo contro ogni tipo di violenza e per la difesa della democrazia.Chiediamo a tutti i sinceri democratici di essere idealmente con noi contro il fascismo e per la democrazia. Se non ora quando, se non noi chi?”

SPI CGIL MILANO

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui