Le farfalle di Busto Arsizio sbancano Bergamo: una partita non semplice

0
207

BERGAMO, 21 novembre 2021-Vittoria, da tre punti, non senza soffrire: la Unet e-work Busto Arsizio espugna il fortino del palazzetto di Bergamo e si conferma ai vertici del campionato, in terza posizione insieme a Scandicci e Monza. La formazione di Busto Arsizio ha subito in avvio l’aggressività del team di Giangrossi, sospinto dalle folate offensive di Lanier e Borgo(22 e 13 rispettivamente alla fine a tabellino) e da una difesa davvero importante.

Meritatamente in vantaggio Bergamo ha però poi subito nel secondo set la voglia di riscossa della UYBA che con Mingardi e l’MVP Gray (25 a testa in totale) ha pareggiato i conti. Battaglia nel terzo game, grazie a una Bergamo super motivata e sostenuta da un pubblico davvero infuocato. Decisivo l’ace conclusivo della neo-entrata Ungureanu. A senso unico invece l’ultimo set, contrassegnato da un avvio incredibile delle farfalle che, con Stevanovic dai nove metri, hanno saputo mettere sul tabellone lo score di 10-0 a proprio favore: facile per la UYBA amministrare il vantaggio iniziale e chiudere i conti.

Grande festa infine con gli Amici delle Farfalle accorsi in gran numero al palazzetto: la UYBA c’è e domenica aspetta Novara per il big match della 9a giornata.

Intanto mercoledì alla e-work arena è in programma il ritorno dei 16esimi di CEV Cup contro Gent.

Sala stampa: 

Ungureanu: “E’ stata una partita dura, abbiamo dovuto lavorare parecchio perchè Bergamo ha avuto un gioco molto aggressivo e ha difeso tanto. Non è stato per nulla facile, a parte nell’ultimo set in cui loro sono un po’ calate. Secondo me si è deciso tutto sul finale del terzo parziale. Sono contenta di essere entrata proprio in quel frangente e di aver dato il mio contributo con l’ace conclusivo. Dobbiamo continuare così e vincere tutte le partite che mancano a finire il girone di andata”.

Musso: “Venire a Bergamo a vincere non è mai semplice: credo che la partita abbia rispecchiato quello che le due squadre possono fare, certo noi potevamo fare meglio a partire dalla battuta con la quale abbiamo rischiato poco e sbagliato tanto, soprattutto in avvio. E’ stata una gara intensa dove loro hanno difeso tanto e dove noi abbiamo trovato soluzioni diverse in attacco solo da metà del secondo. Il videocheck perso sul 22-23 del terzo poteva creare danni e invece la squadra è stata brava a rimanere in partita e chiudere, poi abbiamo premuto di più in tutti i fondamentali e questo ci ha dato più respiro”.

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui