Let’s MEET al cinema. Voci per combattere i pregiudizi contro le ragazze e le donne musulmane

0
240

MILANO, 19 Novembre 2021 – Si conclude a Milano con un evento dedicato il progetto MEET Meet Project – More Equal Europe TogetherPreventing Islamophobia against women and girls coordinato da FADV , co-finanziato dal programma Diritti, Uguaglianza e Cittadinanza dell’unione europea, realizzato in Italia, e in altri 5 paesi Europei ( Belgio, Ungheria, Polonia, Bulgaria, Francia),in partnership con altri 8 organizzazioni europei.

Il 65% dei musulmani ha dichiarato di aver subito episodi di violenza e discriminazione: partendo da questo dato, in questi due anni il progetto MEET ha lavorato per  prevenire e contrastare le discriminazioni soprattutto contro le ragazze e donne musulmane e proporre una narrativa differenze, basata sui fatti, le esperienze e non sugli stereotipi.

Il territorio milanese è stato coinvolto attraverso il lavoro di un Osservatorio Locale contro l’Islamofobia, la proposta di un Piano di Azione Locale, 50 ragazzi e ragazze tra i 12 e i 18 anni, di scuole e centri di aggregazione giovanile, hanno seguito percorsi di formazioni sul video-making e sul dibattito per confrontarsi su pregiudizi e stereotipi.

La campagna di comunicazione europea, “Look beyond prejudice- la discriminazione sta negli occhi di chi guarda, ma anche la bellezza” (MEET Project – YouTube) lanciata lo scorso aprile da Fondazione l’Albero della Vita ha voluto decostruire gli stereotipi attraverso il linguaggio ironico del web cartoon realizzato dalla nota graphic journalist e testimonial della campagna Takoua Ben Mohamed; oltre al video, visto da quasi 94.000 persone, la campagna ha promosso la web serie realizzata dai ragazzi e ragazze dei 6 paesi europei coinvolti e coinvolto influencer musulmane e non musulmane che hanno condiviso sui social l’impegno contro l’islamofobia e gli stereotipi nei confronti di ragazze e donne musulmane.

A livello politico, il progetto ha portato il tema della discriminazione e dell’islamofobia all’attenzione del Parlamento Europeo; gli europarlamentari Smeriglio, Majorino, Pisapia, Moretti, Benifei, insieme ad altri 8 colleghi europei, hanno sottoscritto un Joint Statement in cui riconoscono l’assenza di un adeguato quadro legislativo che protegga nello specifico la comunità musulmana e invitano i parlamentari europei e le istituzioni europee ad impegnarsi concretamente a rafforzare il quadro legislativo europeo e nazionale per combattere la gendered Islamophobia- l’islamofobia contro le donne e le ragazze musulmane. Nei 6 paesi coinvolti i giovani, target principale del progetto, sono stati stimolati a riflettere sugli stereotipi che riguardano le donne e le ragazze musulmane e ideare video di contro-narrazione su tematiche legate all’islamofobia

Il 24 novembre, gli episodi italiani della web serie europea approdano al cinema, fornendo l’occasione di discutere e confrontarsi di islamofobia di genere con istituzioni, esperti, ragazzi e ragazze.

L’evento si terrà al Cinema Arcobaleno di Milano dalle 19:30 alle 21:00.

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui