Aspettando il Natale nei beni del FAI a Varese e provincia

0
753
Natale a Villa Della Porta Bozzolo (VA)_Foto Gabriele Basilico_2017_(C) FAI - Fondo per l'Ambiente Italiano

VARESE, 6 dicembre 2021-Natale è tornare a casa, ritrovare la propria famiglia, godere del calore e dell’affetto di genitori e amici. È il momento più magico dell’anno, tanto atteso da grandi e piccini: l’occasione più bella per trascorrere insieme giornate di serenità, allegria e pace. Per questo anche nel 2021, nel mese di dicembre, il FAI – Fondo per l’Ambiente Italiano invita a visitare i suoi Beni lombardi “vestiti a festa” e a condividere con le persone più care gioiose ore di svago, partecipando alle tante iniziative che verranno organizzate in occasione delle festività natalizie: visite a tema, degustazioni, concerti, laboratori creativi per adulti e bambini, concerti, esposizioni di presepi e tanto altro.

Numerosi e variegati gli eventi che si svolgeranno nei Beni del FAI a Varese e provincia.

Presepe a Villa Bozzolo (VA)Foto Davide Poerio_2015(C) FAI-Fondo Ambiente Italiano

Appuntamento a Villa Della Porta Bozzolo a Casalzuigno il 7 e 8 dicembre con La tavola delle feste, un percorso inedito tra ceramiche e cristalli d’epoca per vivere questa “villa di delizia” a due passi dal Lago Maggiore tra addobbi e tradizione. Il pubblico alle ore 10.30, 11.30, 12.30, 14.30, 15.30 e 16.30 potrà effettuare una visita guidata che consentirà di scoprire l’arte di imbandire la tavola, il bon ton, le abitudini culinarie del Settecento e il prezioso servizio di piatti della famiglia Della Porta, prodotto a inizio Ottocento a Laveno. Un’occasione per approfondire la storia delle celebri ceramiche lavenesi e, in particolare, della produzione Richard Ginori, di cui a Villa Bozzolo si conservano anche alcune interessanti veilleuse, piccole tazze usate per mantenere caldi decotti e tisane.

Sabato 11 e domenica 12 dicembre l’appuntamento sarà invece con Il presepe napoletano, una speciale visita incentrata sullo splendido presepe ospitato in Villa e sulla tradizione artistica cui appartiene. Il manufatto – realizzato in stile barocco napoletano dai maestri Giuseppe e Marco Ferrigno, eredi del noto laboratorio di famiglia fondato nel 1836 in via San Gregorio Armeno a Napoli, e donato al FAI nel 2007 – è composto da personaggi ed elementi in terracotta, legno e sete di San Leucio e sarà esposto dall’1 al 12 dicembre nell’alcova del Salottino della musica. Biglietti (ingresso villa e parco + visita guidata): Intero € 18; Bambino (6-18 anni) € 11; Studente (19-25 anni) € 12; Iscritto FAI e Disabile € 6; Famiglia (2 adulti + 2 o più bambini) € 47.

Villa Della Porta Bozzolo è Museo riconosciuto da Regione Lombardia.

Monastero di Torba (VA) Foto Archeologistics – Elena Curti C) FAI – Fondo Ambiente Italiano

Il Monastero di Torba a Gornate Olona l’8 dicembre sarà protagonista dell’iniziativa Un presepe dipinto a Castelseprio, una visita guidata della durata di due ore e mezza che prenderà il via alle ore 10 dagli affreschi presenti nell’oratorio nobiliare di Santa Maria foris portas. Partendo dalla lettura dei brani dei vangeli apocrifi ai quali sono ispirati i dipinti, si potranno scoprire numerosi dettagli sulla storia della Sacra Famiglia, dall’episodio dell’Annunciazione sino alla Natività e all’Adorazione dei Magi. Il percorso continuerà poi al Monastero del FAI per ammirare le immagini sacre ospitate in questo complesso monumentale longobardo, diverse per soggetto, stile e colori. Ritrovo a Castelseprio in via Castelvecchio 1513; lo spostamento tra i due siti avviene con mezzi propri. Biglietti: Intero 14 €; Iscritti FAI e Residenti Gornate Olona e Castelseprio: 7 €. Sabato 11 dicembre, alle ore 14.30, il laboratorio La natura si fa presepe sarà invece dedicato ai bambini dai 5 ai 9 anni che verranno accompagnati nel verde intorno al Monastero a cercare foglie, ghiande, bacche e rametti che poi verranno utilizzati per creare un presepe, con l’aiuto di materiali di riciclo. Biglietti (ingresso e laboratorio per bambini): Intero 10 €; Iscritti FAI e Residenti Gornate Olona e Castelseprio 6 €. Per gli adulti accompagnatori: bigliettazione ordinaria.

La Torre di Torba insieme al Castrum di Castelseprio e alla Chiesa di Santa Maria foris portas fanno parte del sito seriale patrimonio UNESCO I Longobardi in Italia. I luoghi del potere (568-774 d.C.).

E ancora, a Villa e Collezione Panza a Varese ultimi giorni per visitare la mostra Progetto Genesi, a cura di Ilaria Bernardi, che sarà ospitata fino all’8 dicembre e grazie alla quale per la prima volta il FAI si occupa di diritti umani. Il percorso, dove è presentato l’intero corpus di opere che compongono la Collezione Genesi, si sviluppa al Piano Terra lungo quattro sale, secondo aree tematiche: ai temi dalla tutela dell’ambiente, delle vittime del potere e dell’identità multiculturale è dedicata una sala

Bambini a Villa Della Porta Bozzolo (VA)_Foto Gabriele Basilico (C) FAI – Fondo per l’Ambiente Italiano

ciascuno; nella prima sala invece trovano spazio le sezioni della collezione che trattano la condizione femminile, il colore della pelle e la memoria di un popolo. Per info su giorni e orari di apertura e biglietti d’ingresso: www.villaecollezionepanza.it). Domenica 12 dicembre alle ore 15.30 sarà invece in programma Collezione Panza Kids: speciale Natale. Un albero scintillante!, un laboratorio per sensibilizzare i bambini dai 4 anni d’età sulla tematica del riuso. Materiali di riciclo selezionati verranno utilizzati in modo creativo e divertente, trasformandosi in speciali alberelli natalizi che renderanno sfavillante un angolo della Villa. Biglietto bambino (ingresso alla Villa + laboratorio): Intero 10 €; Iscritti FAI 5 €. Biglietto per adulti accompagnatori: Intero 5 €; Iscritti FAI gratuito.

Villa e Collezione Panza è Museo riconosciuto da Regione Lombardia.

I visitatori, inoltre, potranno curiosare nei Negozi di Villa Panza, di Villa Bozzolo e del Monastero di Torba e lasciarsi ispirare per gli acquisti natalizi. Tra le proposte regalo si potranno trovare libri selezionati, un coloratissimo assortimento di oggettistica e prodotti gastronomici realizzati con le materie prime provenienti dai Beni, come le marmellate di agrumi antichi del Giardino della Kolymbethra, l’olio extravergine dagli ulivi secolari della Baia di Ieranto e il sale integrale delle Saline Conti Vecchi. Doni esclusivi, originali e “di valore” perché l’acquisto va a sostegno della missione del FAI per la tutela e la valorizzazione dello straordinario patrimonio d’arte e natura dell’Italia. Gli Iscritti FAI potranno usufruire del 10% di sconto su tutti i prodotti in vendita.

Il calendario degli “Eventi nei Beni FAI 2021” è reso possibile grazie al fondamentale sostegno di Ferrarelle, partner degli eventi istituzionali e acqua ufficiale del FAI; al significativo contributo di Nespresso, azienda che dal 2020 sostiene la Fondazione, di Delicius, che rinnova il sostegno al FAI affiancandosi per la prima volta al progetto, e di Pirelli che conferma per il nono anno consecutivo la sua storica vicinanza al FAI.

 

 

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui