Varese, sindacati in piazza contro la guerra in Ucraina

0
309

VARESE, 24 febbraio 2022-Il Segretario Generale Cgil Varese, Stefania Filetti, interviene sul conflitto in atto in Ucraina: “Siamo allarmati per la guerra scoppiata in Ucraina. Un conflitto che avrà pesanti conseguenze sulla vita di milioni di persone e di famiglie, e che ricade su tutti gli equilibri internazionali a scapito della pace”.

“E’ necessario – continua Filetti – che si mobiliti tutta la società civile per dire no alla guerra. Il governo italiano e l’Unione europea devono ribadire il rifiuto di ogni tipo di intervento militare, continuando a cercare vie diplomatiche per la fine del conflitto”.

La Cgil non dimentica l’articolo 11 della Costituzione italiana che “ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali”. Inoltre ribadisce quanto contenuto nell’articolo 2 del suo Statuto e conferma di “ispirare la sua azione alla conquista di rapporti internazionali in cui tutti i popoli vivano insieme nella sicurezza e in pace, impegnati a preservare durevolmente l’umanità e la natura, liberi di scegliere i propri destini e di determinare le proprie forme di governo”.

La Cgil di Varese parteciperà al presidio unitario per la pace che si terrà domani 25 febbraio a Varese, a partire dalle ore 18, in piazza Monte Grappa.

Da ricordare che sul tema anche varie associazioni pacifiste varesine si sono date appuntamento sabato pomeriggio, 26 febbraio,  alle 15 con manifestazione sempre in Piazza Montegrappa

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui