Ora D’Arte, il Museo Poldi Pezzoli e i ragazzi dell’Istituto Penale Minorile Beccaria

0
818
L'opera d'arte realizzata dai ragazzi dell'IPM Beccaria
VARESE, 9 marzo 2022-Venerdì 11 marzo alle ore 10.30 il Museo Poldi Pezzoli presenta i risultati di Ora d’arte, progetto di inclusione sociale, realizzato grazie al Fondo di Beneficenza di Intesa Sanpaolo, in collaborazione con Centro per la Giustizia Riparativa e per la Mediazione Penale del Comune di Milano.

Il Museo Poldi Pezzoli ha stretto nel 2015 un accordo con il Centro per la Giustizia Riparativa e per la Mediazione Penale del Comune di Milano volto alla realizzazione di una serie di percorsi educativi per i minori sottoposti a provvedimenti penali.

Dopo la riuscita esperienza pilota del 2015, si è valutata la fattibilità di un percorso nuovo basato sulla musica, sul gioco e sull’osservazione dei ritratti della collezione.

È nato così nel 2020 il progetto Ora d’arte, destinato ai ragazzi tra i 14 e i 21 anni che stanno seguendo un percorso rieducativo presso l’Istituto Penale Minorile Beccaria.

L’emergenza pandemica non ha interrotto la continuità degli appuntamenti, che miravano soprattutto a rendere familiari ai  ragazzi i luoghi della cultura e a generare benessere. Sempre nel rispetto della partecipazione attiva, della libera creatività dei singoli e del gruppo, dello scambio di valore tra il Museo e i destinatari.

Il progetto è infatti concepito come un percorso in cui due direzioni si incrociano: il Museo porta l’arte nel carcere e il carcere porta nel Museo l’esperienza di un laboratorio artistico che si è via via trasformato in una riflessione sulla vita e in un assaggio di libertà.

Queste in sintesi le tappe.

Quattro incontri negli spazi dell’Istituto Minorile, tenuti da Maddalena Camera nel corso dei quali i ragazzi hanno ricreato la Dama del Pollaiolo, fino a renderla donna intensa del nostro tempo.

A seguire, la scoperta dell’opera originale e il confronto con la “Dama del Beccaria”.

Ne è nato spontaneamente un seguito inatteso: un laboratorio di storytelling per raccontare la Dama in forma scritta, e un laboratorio musicale per raccontarla nella forma del brano rap.

Infine l’esplorazione della collezione del museo e della pratica del collezionismo come  scoperta, conoscenza e studio.

Tutti i progetti di inclusione sociale sono a cura di Stefania Rossi dello staff del Museo Poldi Pezzoli.

Il progetto è stato realizzato grazie al Fondo di Beneficenza ed opere di carattere sociale e culturale che fa capo alla Presidenza di Intesa Sanpaolo e permette di stanziare una quota degli utili alla beneficenza e al sostegno di progetti di solidarietà, utilità sociale e valore della persona.

Venerdì 11 Marzo alle ore 10.30  i risultati del progetto Ora d’arte verranno presentati in Museo, come coronamento di mesi di scambio, confronto e arricchimento reciproco.

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui