A Varese Protezione Civile, CRI e altre associazioni umanitarie pronte ad accoglienza profughi ucraini dopo tavolo comune

0
568
Profughi ucraini (Foto ANSA/ZENNARO)

VARESE, 11 marzo 2022-Il Comitato di Varese della Croce Rossa Italiana ha partecipato al tavolo organizzato dal Comune di Varese, con Curia, Caritas, Banco Nonsolopane, Cooperativa Ballafon, e Protezione Civile, per definire i preparativi degli aiuti umanitari per le vittime del conflitto in Ucraina.

Come di consueto le Istituzioni territoriali di Varese dimostrano un chiaro e immediato atteggiamento di partecipazione davanti alle drammatiche conseguenze generate dalla complessa situazione internazionale e dedicano il massimo sostegno nell’organizzazione degli aiuti che saranno necessari, al più presto, a tutti i profughi ucraini che stanno tentando la fuga dalle zone di guerra.

Abbiamo risposto prontamente all’invito del Sindaco Galimberti di riunirci per impostare urgentemente un piano di gestione degli aiuto verso tutti i rifugiati di guerra, che anche il nostro territorio accoglierà” queste le parole del dott. Angelo Bianchi Presidente del Comitato, che prosegue “la macchina organizzativa è già rodata e avviata, e anche il nostro Comitato contribuirà a strutturare le attività necessarie ad ospitare e alloggiare i rifugiati. L’aspetto fondamentale da coordinare riguarda la gestione delle risorse primarie – come medicinali e alimenti – che vanno però raccolti e trattati in modo razionale e mirato, per rendere ancora più efficaci gli sforzi e la generosità di tutti coloro

 (Photo by Daniel LEAL / AFP)

che desiderano essere di aiuto ai più bisognosi. Proprio per questo il Comitato di Varese della Croce Rossa Italiana è già pronto, per attivarsi a livello locale, per raccolte mirate e per contribuire a sostenere tutti i complessi aspetti dell’accoglienza, soprattutto verso i bambini, dato che la maggior parte di coloro che arriveranno sono famiglie, donne e minori. Nel frattempo però, come da indicazioni del Comitato Nazionale sarà bene concentrarsi sulla raccolta delle donazioni economiche”.

È stata lanciata una raccolta fondi per contribuire e sostenere il lavoro umanitario che Croce Rossa Italiana, Unicef e Unhcr stanno svolgendo: è possibile inviare un sms o fare una chiamata da rete fissa al numero 45525. I fondi raccolti saranno destinati a fornire alle famiglie ucraine protezione, rifugi, coperte, cure mediche, acqua potabile, kit per l’igiene personale e supporto psicologico.

Anche il Comitato di Varese della Croce Rossa ricorda, a chi volesse dare un aiuto immediato alla popolazione ucraina, di affidarsi alle organizzazioni più strutturate attraverso donazioni, in ragione della difficoltà attuale di far arrivare beni di altro tipo, che invece rischierebbero di non raggiungere gli obiettivi sperati. Per chi volesse mettere a disposizione alloggi liberi, può inviare le segnalazioni all’email attivata dal Comune di Varese ucraina@comune.varese.it.

È POSSIBILE DONARE PER L’EMERGENZA UCRAINA COLLEGANDOSI AL LINK

https://cri.it/emergenzaucraina/

OPPURE INVIANDO UN SMS al numero solidale 45525

 

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui