La pioggia in arrivo sul varesotto salverá il circolo agricolo

0
587
Al terreno sereve la pioggia (foto startmag.it)

VARESE, 29 marzo 2022– – “L’arrivo della pioggia interrompe una lunga ed eccezionale fase siccitosa che rischiava di compromettere il ciclo agricolo su ampie porzioni del comprensorio prealpino”. L’annunciato arrivo della pioggia – sottolinea Coldiretti Varese attraverso il presidente Fernando Fiori – “salva quindi le semine degli agricoltori e le tavole dei consumatori, dopo un inverno meteorologico (da dicembre a febbraio, ndr) che in Lombardia ha fatto registrare solo 65 millimetri di pioggia caduti, l’82% in meno rispetto all’anno precedente”.

Pioggia e neve sulle vicine Alpi sono, “fondamentali per rimpinguare le riserve idriche che attualmente in Lombardia sono inferiori del 58% rispetto alla media del periodo 2006-2020” come pure conferma un’analisi degli ultimi dati Arpa.

L’arrivo delle precipitazioni è importante per salvare oltre il 30% della produzione agricola nazionale e la metà dell’allevamento che si trovano nella pianura padana – spiega la Coldiretti –, dove laghi lombardi che hanno percentuali di riempimento che vanno dal 5% di quello di Como al 7% dell’Iseo fino al 30% del Maggiore, secondo il monitoraggio della Coldiretti, mentre il fiume Po al Ponte della Becca (Pavia) fa registrare un livello idrometrico di -3,3 metri come in piena estate.

 

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui