Medici Senza Frontiere in Ucraina hanno trasformato un treno in clinica d’emergenza

0
331

VARESE, 7 aprile 2022-Essere senza frontiere significa anche questo: trasformare un treno in una clinica d’urgenza per stabilizzare e trasportare i feriti della guerra che ormai da oltre un mese ha colpito l’Ucraina.

Grazie al lavoro dei nostri team di Medici Senza Frontiere presenti sul posto e in collaborazione con le ferrovie ucraine e il Ministero della salute locale, abbiamo già effettuato il trasferimento di alcuni pazienti, tra i quali anche bambini, da un ospedale di Zaporizhzhia ai principali ospedali di riferimento di Leopoli, dove potranno ricevere cure specializzate lontano dalla linea del fronte.

A bordo c’erano intere famiglie colpite dai bombardamenti e fuggite da situazioni disperate, molti di loro hanno perso delle persone care. I pazienti avevano tutti ferite da trauma, spesso causate da esplosioni. “Voglio che mio figlio sia evacuato perché penso che sia la sua unica possibilità di non perdere le gambe” ci ha raccontato una madre.

Ci stiamo impegnando per aumentare il numero di questi trasferimenti e, per questo, stiamo allestendo un treno più grande con un’unità di terapia intensiva a bordo. Intanto, continuano le altre nostre attività in territorio ucraino a sostegno del sistema sanitario nazionale e nei paesi limitrofi per supportare chi è fuggito e ha perso tutto.

 

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui