La Casa della Vita raddoppia: inaugurata nuova sede a Olgiate Olona

0
464

BUSTO ARSIZIO, 6 maggio 2022 –Si è svolta stamattina a Busto Arsizio, in via Francesco Ferrer 13 nella sede della Casa Gialla, la conferenza stampa di presentazione di inizio dei lavori della nuova sede a Olgiate Olona in via Landriani 10.

L’Associazione guidata da Lia Silanos e Michele Bigonzi ha accolto i media con i volontari Luigi Gorletta, Paola e Dario Corbetta e Tiziana Scandroglio introdotti dall’addetto stampa Mario Sansalone. I presenti hanno potuto così conoscere in anteprima le novità riguardo l’inizio lavori della nuova “filiale” di Olgiate Olona.

Lia Silanos, sorgente e anima dell’Associazione, nella sua presentazione della Casa Gialla ha raccontato delle origini della cooperativa, del tentativo di rispondere al forte desiderio di maternità delle madri che, pur nell’amore verso i propri figli, non hanno poi le forze per aiutarli a crescere. Da qui l’accompagnamento al superamento della loro fragilità e debolezza, a volte anche culturale, che una volta erano superate anche con l’aiuto della “comunità di cortile”.

Luigi Gorletta invece ha illustrato la nuova avventura di Olgiate partendo dalla proposta e offerta del Parroco don Giulio Bernardoni, che aveva già conosciuto la Casa Gialla durante la sua permanenza a Sacconago. Il piano di recupero dei c/a 700 m2, il grosso impegno economico, circa 800 mila euro, coperto in gran parte da mutuo venticinquennale, i servizi previsti nei 2 piani, e la fine dei lavori (circa 8 mesi) entro la tarda primavera 2023.

La nuova struttura di accoglienza, Cooperativa primi passi – l’albero della vita, consiste in cinque nuovi appartamentini dove accogliere 5 nuclei familiari, 10 persone al massimo.

L’inizio dei lavori è stato reso possibile dalla disponibilità della Diocesi di Milano che ha concesso a Don Giulio Bernardoni, Parroco olgiatese di Santo Stefano e Lorenzo, la possibilità di dare in comodato gratuito per 25 anni il diritto di superficie della struttura dell’ex Oratorio Femminile di via Landriani, 10 ormai non più in uso.

I volontari inoltre hanno illustrato, con dovizia di particolari, la storia e l’operatività dell’Associazione indirizzata all’assistenza di mamme e minori, inviati dal tribunale.

 

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui