Il concerto di Vasco Rossi a Milano è diventato un incubo per i disabili con ascensori rotti e gente trasportata fuori a braccia

1
491
Un ragazzo disabile a un concerto (foto di repertorio da messaggero.it)
MILANO, 25 maggio 2022-Quello che per moltissime persone doveva rappresentare un vero e proprio sogno, guardare live il concerto di Vasco Rossi a Milano, ha finito per diventare un vero e proprio incubo.
Scene che sarebbero da censurare se avvenute in un concerto dell’800, ma che invece accadono oggi, a Milano, in una città che dovrebbe essere all’avanguardia per gli spettacoli offerti al pubblico.
“Molti ragazzi disabili la hanno definita una vera e propria Odissea, un incubo, a causa di una disorganizzazione imperante e vergognosa, senza alcun rispetto per chi è costretto ad avere delle limitazioni di movimento – afferma il Presidente Nazionale del Codacons, Marco Donzelli ascensori rotti in metropolitana, con alcune persone che per raggiungere l’aria aperta hanno dovuto farsi portare fuori a braccia; la pedana per i disabili che al concerto era senza riparo dalla pioggia, palco comunque lontanissimo, file ai cancelli assurde.
Chiediamo agli organizzatori di rimborsare interamente i biglietti a tutti coloro che ne facciano richiesta, e chiediamo a tutti coloro che hanno patito questi disagi di contattarci per far valere i propri diritti.”
image_pdfimage_printStampa articolo

1 commento

  1. Non è vero . File ai cancelli non c’ erano perché c era un ingresso solo per disabili
    Il concerto si vedeva bene perché la pedana era rialzata. L’odissea in metrò vale per chi non conosce la città.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui