A Villa Mylius una domenica contro i pregiudizi e discriminazioni

0
549

VARESE, 27 maggio 2022-Tutto pronto a Villa Mylius per l’evento di domenica 29 maggio.  “Vieni a leggere un libro umano alla biblioteca vivente”, si legge sulla locandina. Nel pomeriggio, tra le 15 e le 18 sarà infatti possibile lasciarsi coinvolgere in questa singolare esperienza. Primo step scegliere uno dei “libri sugli scaffali” (lasciandosi ispirare dal titolo e dalla “quarta di copertina”) per poi sedersi comodamente e prendersi una mezz’ora per ascoltare una storia. Sì perché, per una volta, leggere non vorrà dire lasciar scorrere i propri occhi su caratteri d’inchiostro impressi sulla carta, ma ascoltare una persona in carne ed ossa con la propria storia da raccontare. “Aspettiamo lettori attenti e pronti ad un’esperienza nuova, squisitamente umana, che non vi lascerà indifferenti” – concludono dal Gulliver.

UN PROGETTO PER SFIDARE I PREGIUDIZI – L’evento nasce all’interno del progetto Varese Inclusive, finanziato dalla Fondazione Comunitaria del Varesotto, che vede in prima linea il Centro Gulliver di Varese, in partnership con la Fondazione Molina e la Cooperativa ABCittà di Milano, depositaria del metodo. Il tutto con il patrocinio del Comune di Varese.  

Obiettivo del progetto? Affrontare gli stereotipi e sfidare i pregiudizi più comuni in modo positivo e costruttivo. “Abbiamo coinvolto giovani e anziani – racconta Nausica Bresciani, referente di Varese Inclusive per il Centro Gulliver. Collaboriamo con i Licei Manzoni di Varese: diversi ragazzi hanno deciso di coinvolgersi nel progetto.  La sfida che ci siamo posti è quella di mettere al centro le discriminazioni basate sull’età, più spesso verso l’anziano, ma sempre più frequentemente anche verso le persone giovani, in quanto improduttive, poco efficaci in una società che corre al galoppo e spesso ha uno sguardo distratto rispetto alle storie delle persone. Vogliamo provocare una riflessione sul modo di rapportarsi di ciascuno di noi verso chi è percepito come “non utile”, sebbene portatore di esperienze di vita uniche, degne di essere ascoltate”. 

Durante il pomeriggio ci sarà la possibilità di rinfrescarsi al punto ristoro del parco, il “Mylius Cafè”, che, con il suo titolare Francesco, ha da subito sostenuto la causa di Varese Inclusive.

L’evento è gratuito aperto al pubblico.

More info: comunicazione@gulliver-va.it

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui