Letizia Moratti stravince il confronto con Attilio Fontana come futuro presidente della Regione: sorprendente esito di un sondaggio

0
610
Letizia Moratti

VARESE, 3 agosto 2022- di GIANNI BERALDO-

Se confermasse la propria intenzione a candidarsi per la presidenza della regione Lombardia (ricordiamo che le elezioni regionali si svolgeranno l’anno prossimo) Letizia Moratti oggi vincerebbe con ampio margine nei confronti di Attilio Fontana, attuale presidente della Regione, che si è proposto per la sua ricandidatura.

Un dato quello della Moratti, che oggi ricopre il ruolo di vice presidente della Regione e assessore al Wellfare, non proprio così sorprendente considerando la sua storia politica e i vari ruoli ricoperti nell’arco della sua carriera.

E che Letizia Moratti piaccia alla gente lo conferma un recente sondaggio effettuato da Winpoll, utilizzando un campione di 1700 persone residenti in Lombardia suddivisi per sesso, età, titolo di studio e intenzioni di voto alle ultime europee.

Da questa indagine demoscopica emerge che Fontana e Moratti sono molti conosciuti come personaggi politici (99% entrambi), mentre Carlo Cottarelli (72%) e Bruno Tabacci (68%) seguono a distanza.

Interessante la domanda su quanta fiducia ripone nei confronti dei quattro possibili

Il presidente Fontana

contendenti. Anche in questo caso vince la Moratti con il 60% delle preferenze, mentre Fontana risulterebbe ‘solo’ terzo con il 52% superato pure da Cottarelli.

Parlando di fiducia e focalizzando l’attenzione sull’attuale presidente della Regione, si nota il divario tra giovani generazioni e quelle più old. Gli under 30 bocciano Fontana e solo il 39% ripone fiducia sul suo operato. La percentuale si alza (dal 55 al 56%) a partire dai 30 anni fino ai 65enni. Superata questa soglia di età la fiducia torna a diminuire.

Fontana presidente piace poco ai residenti in Milano città (40%), percentuale che sale (60%) nel Nord Ovest della Lombardia.

Se riflettiamo la stessa domanda sula Moratti, scopriamo che fin dagli under 30 la sua figura piace di più di Fontana con percentuali molto alte (66%) soprattutto a partire dai 45enni fino ai 65enni.

Infine gli scenari inerenti le intenzioni di voto in Lombardia allo stato attuale.

In questo caso la forbice tra Moratti e Fontana propende decisamente verso l’attuale vice presidente con un distacco nettissimo (62% contro il 38%).

Bertolaso, Fontana e Moratti

Scenari che modificano in base a eventuali alleanze che vede sempre Letizia Moratti primeggiare seppur con margini meno ‘bulgari’ ma comunque interessanti.

Da segnalare che se la candidatura della Moratti fosse sostenuta dalla coalizione ‘Italiani per Draghi’ (Lista Civica, polo civico riformista, Italia Viva, Più Europa e Pd), il margine di vantaggio nei confronti della coalizione a sostegno di Fontana (Lega, FdI e FI) risulterebbe più risicato con soli 3 punti di percentuale.

redazione@varese7press.it

 

 

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui