Scuola, inaugurato a Como il primo liceo italiano ”Artigianale-Imprenditoriale del design”

0
229

COMO, 13 settembre 2022-Un primo giorno davvero speciale per i quasi 400 studenti delle scuole superiori della ‘Oliver Twist’ di Como. Oltre a essere rientrati in classe senza mascherina, hanno infatti ricevuto la visita del presidente della Regione Lombardia, che, accompagnato dagli assessori alla Formazione e Lavoro e da quello all’Istruzione e Ricerca, e dal sottosegretario con delega ai rapporti con il Consiglio Regionale, ha scelto proprio la scuola di Cometa per augurare a tutti i ragazzi lombardi un ‘buon inizio’. Presente anche il prefetto, Andrea Polichetti.

Il governatore, inoltre, ha tagliato il nastro del primo liceo artistico italiano con sperimentazione imprenditoriale- artigianale del design. Un nuovo percorso sperimentale, approvato dal Ministero dell’Istruzione che garantirà ai ragazzi una solida preparazione liceale, potenziando però gli aspetti legati alla imprenditorialità, alla laboratorialità artigianale e a quella creatività che fa grande la nostra regione.

L’obiettivo è quello di portare gli studenti a costruire le basi per una propria start-up d’impresa e saperla lanciare sul mercato.

PRESIDENTE FONTANA- Il presidente della Regione ha sottolineato “che si tratta di una grande iniziativa che dimostra come questa scuola sia concretamente proiettata al futuro. Dobbiamo utilizzare l’esperienza di Como come modello e trarre da questa sperimentazione le indicazioni utili per ridisegnare i bisogni formativi”. “Agli studenti lancio un messaggio di ottimismo e faccio loro i complimenti per questa scelta significativa. I ragazzi dovranno sfruttare questa opportunità per un futuro ricco di sbocchi professionali e per soddisfare le loro ambizioni”.

Una scuola che nasce, dunque, dall’esperienza maturata negli ultimi 20 anni da ‘Cometa Formazione-Scuola Oliver Twist’. Un tempo che ha dimostrato quanto sia importante offrire ai ragazzi la possibilità di potersi orientare durante il loro percorso scolastico, contrastando il disorientamento sempre crescente che vivono alla fine della scuola media.

Oggi, infatti, gli studenti sono sempre meno in grado di immaginarsi in un mestiere o in un percorso di scuola o di studi. “Un liceo – ha continuato Figini – dove insieme ai contenuti sarà insegnato anche un metodo che sarà sempre più basato sul ‘project work’. In questo modo gli studenti hanno dei compiti reali, sono coinvolti anche manualmente in progetti artistici, di design e imprenditoriali”.

COS’È COMETA – In generale Cometa accoglie più di 1.300 bambini e ragazzi. Con l’obiettivo di promuoverne la crescita e favorire la piena espressione delle capacità e dei talenti di ciascuno. Cometa è un luogo dove si favorisce la formazione per prevenire le difficoltà della crescita e contrastare la dispersione scolastica. Un luogo in cui il laboratorio è un’aula e viceversa, in cui scuola e azienda si fondono in un’unica parola.

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui