Riforma pensioni, quota 41 per tutti senza distinzioni d’età. Al via incontri Governo e sindacati

0
835
Il Primo ministro Giorgia Meloni (foto ANSA/GIUSEPPE LAMI)

VARESE, 9 gennaio 2023-Quota 41 per tutti ultimissime. Il governo Meloni ha evitato il ritorno alla Legge Fornero, con una misura ponte come Quota 103. Ma quest’anno l’esecutivo lavorerà ad una riforma strutturale delle pensioni.

Quota 41 per tutti ultimissime

I confronti con sindacati e associazioni datoriali sulla riforma delle pensioni prenderanno il via a gennaio. Tra gli obiettivi principali, indicati dalla ministra del Lavoro Calderone, quello di “chiudere la stagione delle forme di accesso ai pensioni sperimentali” per “individuare l’accesso a pensioni più compatibili con le esigenze personali e sanitarie del lavoratore e al contempo di ricambio generazionale dei datori di lavoro, evitando pericolosi ‘scaloni’ anagrafici”.
Secondo il sottosegretario all’Economia, Federico Freni, intervistato dal Messaggero, la scelta dell’esecutivo “è chiara”, il futuro è verso l’azzeramento dei limiti di età e l’uscita dal lavoro con 41 anni di contributi. Insomma, la Quota 41 tanto cara a Salvini diventerà strutturale, senza vincolarla a un limite di età, come accaduto invece in questa Manovra.

Il problema tuttavia resta quello dei costi. Secondo le prime simulazioni fatte nel novembre scorso, se venisse adottata a partire dal 2024, Quota 41 costerebbe da sola nel primo biennio circa 3 miliardi di euro.

Opzione Donna

Altro tema da affrontare nella riforma delle pensioni è quello di Opzione Donna, per il momento prorogata, ma con alcune modifiche rispetto al passato.

Con la riforma bisognerà decidere se continuare con una platea ridotta, oppure estenderla nuovamente. La ministra Calderone ha assicurato che nel 2023 il governo si prende l’impegno “a lavorare anche su questo fronte”, valutando se c’è spazio per una proroga di Opzione donna con gli stessi requisiti previsti in passato.(fonte tag24.it)

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui