L’associazione dei giovani avvocati lombardi ricevuta oggi a Palazzo Pirelli

0
256

MILANO, 16 gennaio 2023 – Dopo essere stata recentemente riconosciuta e inserita nell’elenco regionale dei portatori di interessi, Aiga Lombardia ha incontrato oggi a Palazzo Pirelli l’Ufficio di Presidenza del Consiglio Regionale lombardo.

Nell’occasione il Vice Presidente Nazionale Carlo Foglieni, il Coordinatore Regionale Emanuele Regondi e i Presidenti delle sezioni Lombarde (Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Mantova, Milano, Monza, Pavia, Sondrio, Varese, Vigevano e Voghera) hanno illustrato la necessità di implementare i bandi regionali per la formazione dei praticanti e dei giovani avvocati e per l’avvio dello studio professionale, hanno sollecitato l’approvazione di una legge regionale in materia di equo compenso e hanno infine richiesto di adoperarsi per escludere tra i criteri per l’iscrizione nelle cosiddette “short list” dei servizi legali quello degli anni di iscrizione all’Albo degli Avvocati.

Ampio spazio è stato dedicato anche a un confronto sulla proposta di legge regionale lombarda avente ad oggetto l’organizzazione dei Tribunali ordinari e degli Uffici del Pubblico Ministero.

I componenti della delegazione di Aiga Lombardia hanno ringraziato il Presidente del Consiglio regionale e gli altri componenti dell’Ufficio di Presidenza per la disponibilità e per l’attenzione prestata, confidando che l’incontro di oggi possa segnare l’avvio di una interlocuzione proficua e costante tra la giovane avvocatura lombarda e le istituzioni regionali.
Soddisfazione è stata espressa anche dai componenti dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale, che hanno sottolineato come in questa legislatura sia stato instaurato un proficuo rapporto di confronto e condivisione con vari operatori e stakeholder del territorio con l’obiettivo di sviluppare e mettere in campo politiche condivise in grado di garantire risposte tempestive e soluzioni efficaci alle problematiche evidenziate.

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui