giovedì, Aprile 25, 2024
HomeSportPallavolo, la e-work Busto Arsizio perde a Novara giocando una grande partita

Pallavolo, la e-work Busto Arsizio perde a Novara giocando una grande partita

BUSTO ARSIZIO, 5 febbraio 2023-Una bella risposta a chi pensava che le farfalle fossero “finite” dopo la sconfitta di CEV Cup: la e-work Busto Arsizio gioca una gara splendida a Novara, domina per larghi tratti, sfiora la vittoria da tre punti, coglie comunque un punto preziosissimo al tie-break.

Contro la corazzata piemontese, che ha dovuto esprimere il suo miglior gioco per avere la meglio, Olivotto e compagne aggrediscono da subito, vincendo d’autorità il primo set (partenza sprint per Rosamaria) e largheggiando anche nel secondo (2-9, 20-23), perso solo al photo-finish. Dal terzo parziale Lavarini cambia qualcosa, inserendo Battistoni in regia e Bonifacio al centro per Chirichella. La sfida si fa equilibrata, ma la UYBA continua la sua corsa, aggiudicandosi il terzo game con Omoruyi e Degradi in grande evidenza. Nel quarto Novara ritrova il predominio, ma le farfalle sfiorano di nuovo la conquista del set, deciso solo ai vantaggi da Karakurt. Nel quinto netta la superiorità delle padrone di casa, con le farfalle apparse un po’ stanche.

Al di là della sconfitta, la squadra di Marco Musso può guardare con rinnovata fiducia al futuro, avendo dimostrato anche oggi la sua crescita e la sua capacità di giocare alla pari con i top team.

Sugli scudi per le farfalle tutte le attaccanti: Alice Degradi (23 col 57%, top scorer), Montibeller (22) e Omoruyi (18); ottima la prova di Zakchaiou (14 con 5 muri), solida la ricezione (45% di perfetta di squadra).

Per Novara decisive Adams (19), Karakurt (16) e Bosetti (15 MVP).

Prossimo incontro per la UYBA la trasferta di CEV Cup a Istanbul: martedì ore 16 italiane il ritorno del turno di play-off con il THY.

Sala stampa:

Rosamaria: “Scoccia perdere così perchè anche nei set non vinti eravamo sempre punto a punto; siamo contente perchè siamo uscite da una situazione difficile dopo l’ultima partita di CEV dove non siamo riuscite a dimostrare il nostro valore. Noi siamo quelle di oggi, quelle che non mollano mai, che lottano fino alla fine. Novara è una squadra fortissima, dobbiamo essere orgogliose di quello che abbiamo fatto oggi”.

Musso: “Voglio fare i complimenti alla squadra, perchè al netto di una Novara che ha giocato una signora partita e che si è guadagnata la vittoria, la UYBA si è meritata di giocarsi il tie-break, portadosi avanti, con capacità di soffire, superando anche momenti di difficoltà molto grossi. Brave le ragazze per come sono entrate in campo dopo la sconfitta di mercoledì, brave a essere state sempre attaccate alla partita contro una squadra molto più “grossa” di noi”.

In pillole: la e-work Busto Arsizio parte con Lloyd – Rosamaria, Olivotto – Zakchaiou, Degradi – Omoruyi, Zannoni (libero), Novara risponde con Cambi – Karakurt, Chirichella – Danesi, Bosetti – Adams, Fersino (libero).

In pillole:

Nel primo set la UYBA parte con il piede giusto, accelerando con Rosamaria, brava anche dai 9 metri (2 ace consecutibvi per il primo 6-8); Zannoni vola in difesa, Degradi e Omoruyi allungano (12-16), Rosamaria è ancora al top (14-18, doppio cambio Igor con Battistoni e Ituma in campo per Karakurt e Cambi). Nel finale Zakchaiou mura il 15-20 e indirizza il set dalla parte bustocca: chiude un errore piemontese (17-25). Nel set 6 punti per Rosamaria, 4 a testa per Degradi, Omoruyi e Adams.

Nel secondo set la UYBA parte ancora forte in difesa e in attacco con Degradi (1-4), mentre Lavarini prova al centro Bonifacio per Chirichella e chiama time-out sul 2-7. La e-work non si ferma ed allunga ancora con Omoruyi (2-9), poi la Igor recupera 5 punti sul turno di servizio di Adams (7-9) e il parziale torna in equilibrio; Degradi macina punti da posto 4 e la UYBA resta avanti (11-14), dall’altra parte Novara (ora con Battistoni al palleggio) torna sotto con Adams (14-15). Omoruyi attacca di fino il 14-17 (time-out Lavarini), ma la Igor impatta sul 18. Rosamaria e Zakchaiou (muro) non ci stanno (19-21), Karakurt regala il 19-22, ma con il muro di Adams Novara pareggia (23-23). Nel finale ancora il muro locale e l’attacco di Adams ribaltano (26-24). Nel set 7 punti di Degradi, 5 di Omoruyi e Bosetti.

Anche nel terzo parziale è la formazione di Musso a comandare nel punteggio (5-9 Degradi), mentre Olivotto allunga grazie al muro dell’11-14 e Bosetti regala l’11-15 (dentro Carcaces). Sul 16-17 di Karakurt rientra Bosetti, ma la UYBA non molla e riallunga con Degradi e con Omoruyi (un attacco e due muri per il 17-21). L’ace di Zakchaiou sembra chiudere il game, ma Musso è costretto al time-out sul 20-22; Olivotto mura il provvidenziale 21-24, Rosamaria chiude 23-25. Nel set 6 punti per Omoruyi e Karakurt.

Nel quarto set Bosetti parte forte al servizio (3-0) e la Igor prova a rientrare in partita (8-4 time-out Musso). Sul servizio di Degradi la UYBA torna sotto (9-7), ma qualche imprecisione biancorossa rilancia le padrone di casa (13-8). Il muro-difesa bustocco sale e Rosamaria accorcia (14-12) fino al -1 (ace del 16-15). Bosetti non ci sta (19-16), Olivotto riaccende la speranza a muro (22-20), Degradi annulla un set-ball (24-23). Bosetti spara out il 24-24 ma Karakurt attacca e mura il 26-24. Nel set 8 punti Montibeller, 6 Bosetti.

Nel tie-break Novara parte ancora meglio (4-1 time-out Musso), con la UYBA in difficoltà in rice e fallosa in attacco (8-3); anche dopo il cambio campo le farfalle non riescono ad essere incisive, mentre il muro di Battistoni e Karakurt chiude i giochi (13-6). L’ultimo punto è di Danesi (15-10).

Il tabellino

Igor Gorgonzola Novara – E-Work Busto Arsizio 3-2 (17-25, 26-24, 23-25, 26-24, 15-10)

Igor Gorgonzola Novara: Cambi, Adams 19, Bresciani ne, Giovannini ne, Battistoni 3, Fersino (L), Bosetti 16, Chirichella 2, Danesi 11, Varela ne, Bonifacio 10, Carcaces 1, Ituma 2, Karakurt 16. All. Lavarini, 2° Baraldi. Battute errate 5, vincenti 4, muri 19.

E-Work Busto Arsizio: Battista ne, Degradi 23, Lloyd 3, Monza ne, Montibeller 22, Lualdi ne, Stigrot, Colombo ne, Olivotto 5, Zannoni (L), Omoruyi 17, Zakchaoui 13, Bressan ne. All. Musso, 2° Gaviraghi. Battute errate 10, vincenti 5, muri 11.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular