giovedì, Aprile 25, 2024
HomeMilanoLa Mafia non vincerà mai. Migliaia di persone oggi a Milano per...

La Mafia non vincerà mai. Migliaia di persone oggi a Milano per la manifestazione nazionale nel ricordo delle vittime di mafia

MILANO, 21 marzo 2023- di GIANNI BERALDO

Il messaggio della mafia non passerà ma bisogna fare di più tenendo alta la soglia dell’attenzione. 

Piazza Duomo gremitissima e coloratissima composta da 70mila persone, convenute da tutta Italia per l’atto conclusivo della manifestazione nazionale nel ricordo di tutte le vittime della mafia, organizzata dall’associazione Libera fondata da don Luigi Ciotti. 

Un corteo partito da Porta Venezia formato da migliaia di persone, in gran parte giovani e

giovanissimi, segnale importante che la guardia in realtà non si è mai abbassata. Da segnalare la presenza di circa 500 familiari delle vittime di mafia.

Gran parte dei partecipanti indossava la classica t-shirt di Libera, così come le altrettante classiche divise color azzurro degli scout Agesci (ma non solo)o presenti un numero davvero importante.

Significativa a livello numerico anche la presenza di moltissimi studenti delle scuole superiori. Insomma una grande festa collettiva nonostante il tema seriosa della giornata. Ma anche questo è un segnale. Spesso infatti un sorriso aiuta di più di  qualsiasi altra azione collettiva.

Sul grande palco diversi interventi di rilievo come quello di Roberto  Montà presidente di Avviso Pubblico, associazione che ha dato vita alla ‘Carta di Avviso Pubblico’ (inizialmente detta la Carta di Pisa), codice etico contro la corruzione negli enti pubblici e privati utile anche a chi professa a livello giornalistico. All’appuntamento non potevano mancare anche il sindaco di Milano Giuseppe Sala così come il riconfermato segretario generale della Cgil Maurizio Landini.

Ma l’attenzione era tutta per la presenza e le parole di don Ciotti che ha chiuso l’evento.

INTERVISTA A DON LUIGI CIOTTI

<<Tanta gente, tra cui moltissimi giovani che dire, calcolando che si tratta di una giornata feriale devo dire che oggi è davvero un grande successo>>, ci dice don Ciotti da noi intervistato e che aggiunge <<abbiamo fatto tanto ma le infiltrazioni mafiose non

Don Luigi Ciotti

demordano e dobbiamo sempre fare molta attenzione. Lo Stato ha fatto molto ma deve fare ancora parecchio. È una giornata che noi abbiamo fortemente voluto, ma non dobbiamo neanche dimenticarci che l’80% di questi familiari non conosce la verità o ne conosce solo una parte. Eppure le verità passeggiano per le vie della nostra città, c’è chi ha visto, c’è chi sa. Ogni giorno vi deve essere l’impegno di tutti per combattere il fenomeno mafioso>>.

Elly Schlein  oggi a Milano

Tra i presenti anche la neo segretaria del Partito Democratico Elly Schlein accolta come una star fermatasi nel retro palco per le foto di rito ma che non ha ritenuto opportuni rilasciare interviste ma solo qualche battuta nel punto stampa. Schlein che poi si è soffermata qualche minuto a parlare con Mario Sofri, noto giornalista e scrittore.

Una giornata utile a capire il pensiero di alcune associazioni studentesche <<La dispersione scolastica nel nostro Paese ha un tasso del 12,7%, molto più alto della media europea>> spiega Bianca Chiesa, coordinatrice nazionale dell’Unione degli Studenti, presenti oggi alla manifestazione <<Per tantissimi giovani l’unica vera alternativa alla criminalità è la scuola, ma finché non ci sarà un rifinanziamento strutturale della scuola pubblica, questa alternativa resterà inaccessibile per molti. Siamo certi che la valorizzazione del diritto allo studio può e deve essere il principale strumento per affermare tale alternativa alle mafie. Perché è solo con la conoscenza che si può estirpare il cancro mafioso>>.

Poi lentamente la gente inizia a lasciare la grande Piazza simbolo di Milano e di una regione dove purtroppo la mafia si è infiltrata nei gangli vitali del comparto economico ma non solo. Per questa e molte altre ragioni giornate come quella odierna servono a ricordare quanto sia utile che tutti i cittadini collaborino affinchè possano scomparire una volta per tutte certe situazioni.

direttore@varese7press.it

GALLERIA FOTOGRAFICA

[URIS id=43215]

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular