domenica, Giugno 23, 2024
HomeMilanoIl Tribunale di Milano stralcia quasi 200 milioni di debiti di un’imprenditrice...

Il Tribunale di Milano stralcia quasi 200 milioni di debiti di un’imprenditrice dell’abbigliamento

MILANO, 17 aprile 2023-Dopo anni di angoscia, finalmente una ex imprenditrice può tornare a tirare un sospiro di sollievo: il Tribunale di Milano ha stralciato quasi 200 milioni di euro di debito a suo carico. Ad assistere la donna in questo delicato percorso è stata Legge3.it, organizzazione che da anni aiuta privati ed imprese ad uscire da situazioni di sovraindebitamento.

La donna aveva rilevato il negozio di abbigliamento del padre nel 2008, istituendo una ditta individuale. Ma di lì a poco tutte le economie mondiali furono colpite da una profonda crisi, che provocò una forte contrazione dei consumi in tutti gli ambiti. Le persone compravano meno, inoltre, nel 2014, la donna ebbe una bambina e si dovette assentare dal negozio per un periodo di tempo significativo. Come se non bastasse, in quel periodo fu inaugurato un grande centro commerciale a pochi passi dalla sua attività. Una concorrenza che la donna e il suo piccolo negozio non poterono sostenere.

Gli affari iniziarono ad andare sempre peggio, al punto che gli incassi bastavano a coprire a malapena quanto dovuto ai fornitori. La donna iniziò ad accumulare debiti con il

Gianmario Bertollo

locatore e con l’erario, una somma sempre più grande, finché nel 2018 non ha deciso di dichiarare ufficialmente fallimento e di chiudere l’attività. Ma le questioni con i debitori continuavano a restare aperte, e gli interessi continuavano a far crescere quel monte di debiti, che diventava sempre più insormontabile.

Arrivata al punto in cui era ormai chiaro che non c’era altro modo per uscirne, se non con un piano di rientro controllato, l’ex imprenditrice si è rivolta a Legge3.it. Il team di esperti ha portato in Tribunale il caso della donna. Il giudice, dopo aver verificato la sua storia, le condizioni che la portarono a contrarre i debiti e appurato che sussistessero i presupposti per accedere agli strumenti previsti dalle norme sul sovra indebitamento introdotte in Italia dalla legge 3 del 2012 e inserite ora nel Codice della Crisiha stralciato quasi 200 milioni di debito e previsto un piano di rientro sostenibile di 300 euro al mese per 3 anni.

Siamo molto soddisfatti di questo successo in Tribunale. – Commenta Gianmario Bertollo, Fondatore di Legge3.it – Questa è una storia che, purtroppo, sentiamo fin troppo spesso. Piccoli imprenditori onesti che finiscono per essere schiacciati dalla crisi, dai debiti e da una concorrenza per loro insostenibile. Credo che ci sarebbe bisogno di un maggior sostegno da parte dello Stato, per evitare che si arrivi fino a questo punto, e che gli imprenditori e le loro famiglie siano costretti a vivere questi lunghissimi calvari”.

 

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular