martedì, Maggio 28, 2024
HomeSport''Divertitevi a fare fatica'': la lezione di Andrea Meneghin agli studenti di...

”Divertitevi a fare fatica”: la lezione di Andrea Meneghin agli studenti di Scienze motorie dell’Università dell’Insubria

VARESE, 18 aprile 2023 – Fatica, passione, sacrificio, la forza per non mollare, la capacità di portare fino in fondo la propria scelta: i valori universali dello sport raccontati oggi a più di cento studenti dell’Università dell’Insubria, in aula nella sede di via Monte Generoso per il seminario «Passato, presente e futuro: tra pallacanestro e basket. Esperienze di grandi campioni». Organizzatore e conduttore dell’evento Gianni Chiapparo, professore di pallacanestro nel corso di laurea in Scienze motorie con un importante passato da allenatore e dirigente sportivo.

Tra i relatori Andrea Meneghin, campione d’Europa 1999, figlio d’arte, cestista molto conosciuto e amato a Varese che ha risposto con sincerità alle tante domande degli studenti, ha fatto autografi, ha posato per una foto di gruppo con la shopper celebrativa per i 25 anni dell’Ateneo e ha salutato con una raccomandazione: «Seguite le vostre passioni, fate fatica ma divertitevi sempre a fare fatica».

Ha raccontato con generosità vita, aneddoti, esperienze Carlo Recalcati, allenatore nazionale argento olimpico 2004. In cattedra con i campioni anche Sandro Galleani, storico fisioterapista biancorosso, e Armando Crugnola, ex team manager della serie A, con tanti consigli teorici e pratici per gli studenti.

L’iniziativa è nata nell’ambito del corso di laurea triennale in Scienze motorie, che ha sede a Varese, è presieduto dal professor Andrea Moriondo e conta ad oggi 293 iscritti. Il numero dei posti è programmato: vi si accede con una procedura di selezione che comprende il Tolc-F e una prova pratica attitudinale per le scienze del movimento al PalaCus. Il bando per il nuovo anno accademico uscirà a giugno; per il 2022-2023 i posti disponibili erano 121.

Sempre a Varese, è possibile proseguire con il corso di laurea magistrale in Scienze delle attività motorie preventive e adattate, avviato nell’anno accademico 2021-2022 con i primi 56 studenti e presieduto dal professor Giampiero Merati; il nuovo bando è in uscita a giugno. Il corso è ad accesso programmato locale (quest’anno i posti erano 51), con verifica delle conoscenze di anatomia degli apparati e fisiologia neuromuscolare, cardio-respiratoria e dell’esercizio. Obiettivo: formare professionisti dell’attività motoria preventiva primaria e secondaria, operatori della post-riabilitazione e operatori sportivi nell’ambito degli sport per disabili, che potranno operare con la nuova qualifica di chinesiologo delle attività motorie preventive ed adattate.

Per aggiornamenti sui bandi: https://www.uninsubria.it/ammissioni

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular