venerdì, Maggio 24, 2024
HomeVarese e provinciaGara nazionale di Grafica e Comunicazione all'Istituto Olga Fiorini di Busto Arsizio

Gara nazionale di Grafica e Comunicazione all’Istituto Olga Fiorini di Busto Arsizio

BUSTO ARSIZIO, 19 aprile 2023 – Quasi un anno fa l’Istituto di Grafica e Comunicazione Olga Fiorini festeggiava la vittoria nella prestigiosa Gara nazionale promossa dal Ministero dell’Istruzione e del Merito e svoltasi a Rovigo, dove la propria studentessa Beatrice Inguscio sbaragliò la concorrenza, trascinando Busto Arsizio in cima al podio.

Ora la scuola diretta da Mauro e Cinzia Ghisellini, proprio grazie a quel successo, si prepara ad ospitare l’edizione 2023 dell’attesissimo evento, mettendo a disposizione qualità, persone, spazi ed entusiasmo per organizzare un appuntamento di grande rilievo, che metterà l’universo ACOF e il suo territorio al centro dell’attenzione.

Nelle giornate di giovedì 27 e venerdì 28 aprile sono infatti attese in città le delegazioni di 35 differenti istituti tecnici, in rappresentanza di moltissime regioni italiane. Gli studenti del quarto anno selezionati per partecipare alla competizione potranno dunque vivere un’esperienza di spessore, cimentandosi nella realizzazione di loghi e altri strumenti di marketing da abbinare all’attività di un ente nazionale che resterà top secret sino all’ultimo, trattandosi dell’argomento di gara. Per i giovani, però, quella bustocca sarà anche una due giorni di enorme arricchimento culturale, grazie ai diversi momenti di approfondimento e scambio che ACOF sta mettendo a punto affinché sia tutto perfetto.

Il sostegno garantito dallo sponsor della manifestazione – vale a dire la BCC di Busto Garolfo e Buguggiate – rappresenterà un indispensabile aiuto per mettersi in mostra nel massimo del proprio splendore, sottolineando altresì l’attenzione dell’istituto di credito per la crescita culturale e sociale del territorio. «Confermiamo il nostro impegno per il territorio e per i giovani», dice il presidente della BCC di Busto Garolfo e Buguggiate, Roberto Scazzosi. «Il ruolo di una banca locale è sostenere le eccellenze che una comunità esprime. Investire sulla scuola di qualità per noi significa investire sul futuro».

Alla prova vera e propria sarà dunque abbinata una suggestiva cena di gala alla Contrada Sant’Erasmo di Legnano, così come un tour fra le eccellenze della provincia varesina dedicato a insegnanti e accompagnatori e previsto nelle ore in cui i ragazzi saranno invece chiamati a mostrare le loro capacità sul fronte della fantasia, della realizzazione grafica e della forza comunicativa inserita all’interno di progetti moderni, accattivanti ed efficaci.

La Gara nazionale di Grafica e Comunicazione sarà non solo accompagnata dal patrocinio dell’amministrazione comunale e dall’appoggio di altri enti territoriali di primaria importanza, ma verrà valorizzata da uno speciale concept grafico che caratterizzerà tutte le comunicazioni, i volantini e i gadget. Una creazione – che si richiama allo stile astratto di Kandinskij e mette assieme la matita da disegno con la fiaccola della fratellanza – la cui elaborazione è stata curata proprio dai maturandi dell’Istituto Olga Fiorini che frequentano la classe che espresse la vincitrice del concorso 2022. Una scelta che rappresenta sia un passaggio di testimone, sia l’ennesima conferma della bravura dei ragazzi ACOF. A curare l’allestimento della manifestazione collabora oltretutto anche un gruppo di docenti dell’indirizzo scolastico, coordinati dalla responsabile Valentina Petter con le insegnanti Chiara Guaita e Cinzia Rossi.

L’iniziativa di fine aprile si annuncia come un momento memorabile per l’istituto di via Varzi. «Siamo orgogliosi e onorati di poter mettere la nostra realtà e il nostro territorio al centro dell’attenzione», spiega Mauro Ghisellini, direttore di ACOF. «Un anno fa a Rovigo abbiamo dimostrato come i nostri studenti possano esprimersi ai massimi livelli grazie alla nostra esperienza educativa, unita a un’instancabile ricerca delle innovazioni. Ora il compito è differente ma anche molto stimolante, perché mostreremo di essere capaci di curare una manifestazione importante nei minimi dettagli, dando lustro al nostro lungo percorso in ambito scolastico, comunicando al meglio quanto sappiamo fare».

La platea di ospiti attesa a Busto sarà espressione di tantissime province italiane. Saranno infatti rappresentati istituti tecnici di Bergamo, Voghera, Sacile, Montecchio Emilia, Siena, Vobarno, Merate, Treviglio, Civitanova Marche, Ravenna, Lucca, Loano, Rovigo, Como, Messina, Montebelluna, Paderno Dugnano, Nichelino, Fermo, Faenza, Desenzano del Garda, Gorizia, Breganze, Remedello, Lissone, Conegliano, Palazzolo sull’Oglio, Gallarate, Brescia, Fano, Rivoli, Torino, Como, Portoferraio e Grottammare.

Per Cinzia Ghisellini, manager di ACOF, quelle del 27 e 28 aprile saranno allora giornate indimenticabili: «Lo sforzo che da mesi stiamo mettendo in campo affinché tutto sia perfetto è davvero notevole. La risposta entusiastica di ragazzi e docenti in vista di questa esperienza ci conferma che anche quest’anno la nostra gara l’abbiamo già vinta».

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular