domenica, Giugno 16, 2024
HomeCronache nazionaliRumori bianchi per il sonno dei neonati: basta con le “radiazioni”...

Rumori bianchi per il sonno dei neonati: basta con le “radiazioni” dei cellulari.

VARESE, 5 giugno 2023-Sono decine e decine le neomamme e i neopapà che, per stimolare il sonno dei propri bambini, si affidano ai “rumori bianchi” emessi dai telefoni cellulari grazie ai video musicali di YouTube che riproducono i suoni di phon, ninne nanne, della natura, di ambienti rilassanti. Una risposta, certo, che però solleva parecchie preoccupazioni per i neogenitori perché questi escamotage, seppur risolutivi, hanno un lato della medaglia allarmante: le onde elettromagnetiche emesse proprio dai “telefonini”.

Per aiutare il sonno dei neonati ed evitare che vengano esposti ai campi elettromagnetici, la cinese Dreamegg ha ideato una macchina per il sonno capace di riprodurre ben 21 tipologie di suoni differenti con un’elevata capacità di durata: oltre 30 ore di autonomia con una carica (tramite USB) di sole tre ore.  Si chiama “D11

Max Portable Sleep Aid”

 ed è da poco disponibile anche sul mercato italiano dopo che, dall’ottobre dello scorso anno, ha iniziato la commercializzazione nei mercati inglese e americano riscontrando un ottimo apprezzamento da parte dei neopapà e le neomamme.

«Come nuovo genitore stavo cercando di realizzare uno strumento che aiutasse sia la routine di riposo di mio figlio sia il riposo mio e di mia moglie che, come ben sanno tutti i neogenitori, è drasticamente ridotto nei primi quattro anni di vita del bambino –spiega Robin Sun, CEO di Dreamegg-. Inoltre, volevo che lo strumento potesse servire anche durante i viaggi e che, dunque, avesse un’autonomia di durata molto elevata per garantire un tempo di relax elevato al bambino. Così è nata l’idea del D11 Max Portable Sleep Aid».

 Il nuovo prodotto della Dreamegg è compatto, leggero, può essere facilmente inserito all’interno di borse e agganciato comodamente a qualsiasi supporto presente sui passeggini e i seggiolini per auto. Tra i 21 “rumori bianchi” a disposizione si possono trovare quelli di un ventilatore, dell’aspirapolvere, del phon per i capelli, il rumore del mare, il frinire dei grilli e i rumori della natura. Oltre a una gamma di ninne nanna. «Il nuovo D11 Max Portable Sleeo Aid risolve molti problemi in uno solo –conclude Sun-: è altamente performante, ha un costo contenuto, è facile da trasportare, occupa pochissimo spazio e ha una durata di batteria elevatissima rispetto ad altri prodotti simili sul mercato che, al massimo, hanno batterie che durano 12 ore e, in ultimo, evita ai genitori di utilizzare i telefoni cellulari per riprodurre quei suoni e quei rumori che aiutano i bambini ad addormentarsi».

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular