martedì, Aprile 23, 2024
HomeVarese e provinciaSostituto Commissario Alessandro Tofani è andato in pensione: il saluto del Questore...

Sostituto Commissario Alessandro Tofani è andato in pensione: il saluto del Questore di Varese

VARESE, 1 marzo 2024-Dopo oltre quarant’anni dedicati al servizio della Polizia di Stato, il Sostituto Commissario Alessandro Tofani è andato in pensione.
Arruolatosi nel 1982, raggiunge la Questura di Varese un anno dopo, il 20 dicembre 1983, con la qualifica di Agente e, fin dagli esordi della sua carriera, viene assegnato alla Squadra Mobile, ufficio nel quale si dedica a numerose attività investigative e di polizia giudiziaria per quasi trent’anni, fino al 31 dicembre 2014.
Il Sostituto Commissario Tofani, oltre ad essere un esempio di dedizione e costanza nell’attività lavorativa sul campo, con la qualifica di Sovrintendente e, successivamente, quella di Ispettore, ricopre ruoli di coordinamento e guida e all’interno dell’Ufficio, divenendo Responsabile della Sezione III – Reati contro il patrimonio dal 1993, per poi passare alla Sezione I – Criminalità organizzata dal 2005 ed esercitando anche le funzioni di vice dirigente della Squadra Mobile dal 2003.
Sono numerose le indagini e le operazioni alle quali il Sostituto Commissario Tofani ha preso parte nel corso di tutti questi anni di carriera, tra le tante menzioniamo il caso Lidia Macchi, l’omicidio Molinari, la cattura di Zagari Antonio, l’operazione “Terminus”, coordinata dall’allora Sostituto Procuratore Agostino Abate che ha portato all’arresto di una cinquantina di persone collegate a Cosa Nostra e l’operazione “Fire Off”, contro il clan di stampo mafioso Madonia-Rinzivillo.
Dal 1° gennaio 2015 il Sostituto passa nella locale Divisione Anticrimine, dove si dedica negli ultimi anni della sua carriera al coordinamento della sezione dedicata alle misure di prevenzione.
Al Sostituto Commissario Alessandro Tofani vanno dunque un sentito ringraziamento e gli auguri da parte del Questore e di tutti i colleghi in servizio presso la Questura, con l’auspicio di potersi godere il meritato pensionamento.
RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular