giovedì, Maggio 30, 2024
HomeSpettacoli e CulturaRecensioni libriTiziano Fratus ospite alla Ubik di Varese ha raccontato il suo viaggio...

Tiziano Fratus ospite alla Ubik di Varese ha raccontato il suo viaggio Californiano nel ricordo di Kerouac

VARESE, 20 aprile 2024- di GIANNI BERALDO

Interessante questa mattina l’incontro pubblico con il ricercatore, divulgatore e scrittore Tiziano Fratus, ospite alla libreria Ubik in Piazza del Podestá, a presentare il suo ultimo libro intitolato ‘Alberodonti d’Italia’.

Stimolato dalle domande del noto agronomo varesino Daniele Zanzi (chi se non lui?), Fratus ha raccontato con la sua nota sagacia e verve dialettica la genesi del libro, che di fatto racconta la storia ma soprattutto la valenza sociale e ambientale dei cento alberi piú grandi del Paese. Da qui il termine Alberodonti, ennesimo neologismo di Fratus che nle corso degli anni ci ha abituato a questa diretta forma comunicativa.

Un libro dedicato agli “alberodonti”, grandi alberi d’Italia che portano inciso sulla corteccia il trascorrere del tempo. Un viaggio atipico intriso di poesia e avventura, natura e grandi sogni  intarsiati in legno e foglie.

Fratus con Daniele Zanzi

E sognatore lo é davvero Fratus. Per rendere i sogni realtá negli ultimi vent’anni ha girato parecchio per il mondo alla ricerca di questi giganti della natura.

«Ho scritto diversi libri ma questo é particolare perché nasce tutto da quello che amo definire come l’idea dell”uomo radice’». Dice Fratus durante l’incontro. «Stimolato dai racconti dello scrittore americano Jack Kerouac ho deciso quindi di recarmi in California, in particolare nella regione Big Sur che é pure il titolo di un suo famossissimo romanzo (scritto da Kerouac nel 1962, diventando in breve un best seller mondiale, ndr). Volevo visitare e capire i luoghi cosí ben narrati da Kerouac nel romanzo, dove si incontrano anche grandi sequoie. Da quel momento qualcosa in me qualcosa é cambiato percependo la differenza tra sentire e capire, facendoti sentire che noi siamo un tutt’uno con gli alberi e per questo meritano rispetto».

Fratus sottolinea che quando ha iniziato a occuparsi di alberi, in Italia non vi erano molte pubblicazioni dedicate al tema come oggi, pertanto non vi erano dei consigli, delle schede da seguire ma bisognava scoprirli man mano andando in certi luoghi.

E parlando di luoghi, l’autore ricorda che tra i 100 grandi alberi presentati nel libro, vi é pure il grande Cedro del Libano presente nel parco di Villa Mirabello, ai Giardini Estensi di Varese.

Altro valido motivo per acquistare questo prezioso manuale, utile a conciliarsi con la natura ma in fondo anche con noi stessi.

redazione@varese7press.it

 

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular