giovedì, Giugno 20, 2024
HomeSpettacoli e CulturaConcerti e Festival musicaliTutto pronto per il MI AMI Festival: tre giorni di grandi concerti...

Tutto pronto per il MI AMI Festival: tre giorni di grandi concerti a Milano

MILANO, 21 maggio 2024-Prende ufficialmente il via giovedì 23 maggio la diciottesima edizione del MI AMI Festival, che festeggia la maggiore età. Un appuntamento davvero imperdibile quello con il MI AMI Festival 2024, che apre ufficialmente la stagione festivaliera estiva con un programma di 3 giorni in grado di offrire tutto il meglio della musica italiana, a cui quest’anno si aggiunge una serata speciale con il concerto di apertura.

L’appuntamento con il festival, organizzato da Better Days con la direzione di Stefano Bottura e Carlo Pastore, è per il 24, 25, 26 maggio nella suggestiva location dell’Idroscalo di Milano presso il Circolo Magnolia.  L’opening act di giovedì 23 maggio sarà invece al Carroponte di Sesto San Giovanni e vedrà per la prima volta sul palco del MI AMI  la band che ne ha ispirato il nome, i CCCP – Fedeli alla Linea. Giovanni Lindo Ferretti, Massimo Zamboni, Annarella Giudici e Danilo Fatur daranno il via alla 18ma edizione con un concerto la cui scaletta si preannuncia leggendaria.

18 edizioni, 4 serate, oltre 100 acts su 5 palchi (Palco Dr. Martens, Palco Champion, Palco Jack Daniel’s, Palco idealista e Spider Arena): sono questi i numeri di un’edizione che vedrà alternarsi i nomi più interessanti della musica italiana oggi, dagli artisti più affermati fino alle vere e proprie scoperte, con anche alcune imperdibili incursioni internazionali.

“Quest’anno più che mai abbiamo guardato alla scena musicale come gli agricoltori guardano al clima: al senso di spaesamento per alcuni cambiamenti complessi da gestire, associamo lo stupore di vedere in ogni caso crescere qualcosa di nuovo, l’orgoglio di essere parte della creazione di quel cibo per l’anima che da diciotto edizioni è il motivo per cui siamo coinvolti al 100% in questa missione”, dichiara Carlo Pastore, direttore artistico di MI AMI Festival.

Nel solco delle ultime edizioni, la line up della domenica del MI AMI sarà arricchita dalla presenza di alcune band internazionali. Attesissimo il live dei Phoenix, formazione francese di assoluta rilevanza globale che negli ultimi anni ha confermato il proprio legame sempre più stretto con la musica italiana, dall’album “Ti Amo” alle collaborazioni con artisti come Giorgio Poi e Calcutta. Speciali saranno i live delle Cumgirl8, formazione femminile di culto della scena post-punk newyorkese, il sound mediterraneo di Erlend Øye e la Comitiva e quello più  sperimentale del trio inglese Bar Italia.

Tra gli headliner Colapesce Dimartino, nella prima data estiva del tour Lux Eterna Beach Estate; la prima volta al MI AMI di Tropico, acclamata penna dietro a tanti successi italiani degli ultimi anni;  le sonorità oniriche di Venerus; il cantautorato di Marco Castello;  l’angelo glam della musica italiana Lucio Corsi; l’atmosfera magica tra elettronica e tradizioni arcaiche di Daniela Pes, premiata con la Targa Tengo per la Miglior Opera Prima; le emozioni rock dei Ministri;  il cantautore rapper Willie Peyote; la magia Italo-brasiliana dei SeltonDitonellapiaga che presenterà live il suo nuovo disco Flash; le sonorità urban di Ele ADiss Gacha, Centomilacarie, Alda, Tony Boy;  il debutto con live band di Bello Figo; l’elettronica ricercata di okgiorgio;  il musical tutto matto di Auroro Borealo; i Tre Allegri Ragazzi Morti, che suonarono anche al primo MI AMI nel 2005, che nell’anno del loro trentennale si esibiranno per tutte le serate del festival con un live ogni sera diverso dedicato a un decennio della loro carriera; l’imperdibile ritorno dei Sxrrxwland; il primo grande concerto di Coca Puma; un intero palco da ballare curato con i Thru Collected e Ceri Wax; l’unica data estiva dei freschissimi Tamango; il cantautorato emotivo di Chiello; la prima data del nuovo tour degli Ex Otago.

E poi ancora il talento pop Laila Al Habash, le suggestioni rap al femminile di Vale LP, il sound nostalgico di Angelica, il rap di Pufuleti, il talento pieno di contaminazioni di Irbis, l’indie dei Giallorenzo, il gusto pop di Giovanni Ti Amo, l’intensità di Lamante, il ritorno di Memento, la psichedelia dei Santamarea, i Tropea sospesi tra i suoni eterei dei loro pezzi e la carnalità dei loro live, le atmosfere elettroniche di Whitemary, l’armoniosa stravaganza di Tony Scorpioni, i sentimenti in punta di chitarra di Anna Castiglia, il collettivo milanese Il Mago Del Gelato, la raffinatezza di Marta Del Grandi, e molti altri per tre giorni (più uno) di musica tutti da vivere e da scoprire.

Da segnalare un palco interamente dedicato alla musica elettronica e clubbing, la Spider Arena, con una speciale line up co-curata con diversi artisti: il venerdì 24 dal collettivo napoletano Thru Collected, il sabato 25 dal producer Ceri Wax, che dopo aver contribuito a forgiare il suono di Frah Quintale e Mahmood è ora concentrato sul mondo della notte, e infine una calda selezione domenica 26 tutta concentrata sulla disco, sul funk, sul mediterraneo.

“In questo tempo storico sempre più polarizzato sul ‘testa o croce’, MI AMI è la terza faccia della medaglia: vuole far danzare gli opposti per creare nuovi significati, impensabili fino a prima, come nuove strade che si aprono. Come dire: non siamo né mainstream né underground, siamo qualcosa lì in mezzo, siamo quella terza via che sembra quasi una equazione impossibile” dichiara Stefano Bottura.

“Non dimentichiamoci poi che il MI AMI è soprattutto un rito di passaggio, un rituale per le giovani e i giovani occidentali moderni”, proseguono Bottura e Pastore. “Abbiamo voluto, in maniera poco consueta, stressare l’idea che un festival sia esso stesso un organismo, un essere umano, e come gli umani viventi veda nel compimento del diciottesimo anno un rito di passaggio. Per il festival (i 18 anni – “del conseguimento della maggiore età”) e per tutte le ragazze e i ragazzi che ci partecipano. Una volta che hai vissuto il MI AMI sarai una o un Miamer per sempre”.

A rappresentare il claim di questa edizione, “Le tre facce della medaglia”, il bellissimo manifesto del MI AMI 2024 realizzato dall’illustratore Enea Son Of Ilio.

In attesa di scoprire quali sorprese riserverà il MI AMI 2024, cresce l’attesa per uno dei momenti diventati cruciali in ambito festivaliero, oltre che un vero e proprio riferimento per l’industria musicale italiana.

Ad aggiungersi all’offerta di questa tre giorni, anche l’ampia area Food con più di dieci truck che soddisferanno ogni desiderio. Novità 2024 l’area Chill & Fun con i tarocchi di 21 Sid Coffee, il Memendicante di Cyaomamma, i consigli sentimentali di Giovanni Ti Amo, le selecta di Est Radio dalla Rebellious Lounge di Dr. Martens, le personalizzazioni esclusive dei capi Champion, la skate pipe di Jack Daniel’s, la mostra ‘MI AMI festival è CULTOTOTALE’ di Tommaso Biagetti, la campagna di Will Media e The Good Lobby per chiedere il voto fuorisede anche in Italia, reading a sorpresa e… sdraio comodissime.

I biglietti singoli sono disponibili sul rivenditore esclusivo Dice:
https://bit.ly/MIAMI2024-CS

Gli abbonamenti sono sold out, in esaurimento i biglietti per venerdì 24 e sabato 25.

Le tre Playlist ufficiali della Medaglia sono disponibili sul “Music Streaming Platform” ufficiale del festival Spotify: https://spotify.link/CY9dboghwIb

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular