1

“Tour dei Lose”, in Brianza nasce il Bike-Tourism

MONZA, 26 aprile 2022-Buona, anzi ottima, la prima. Si è svolta nel pomeriggio della giornata dei 25 aprile la “prima assoluta” del nuovo Tour in bicicletta in Brianza organizzato nell’’ambito della manifestazione primaverile “Ville Aperte” in Brianza.

Una delle iniziative del palinsesto di quest’anno infatti prevede infatti l’iniziativa “Pedala coi Lose”, ovvero lo svolgimento di una pedalata amatoriale lungo un “Tour Pittorico” brianzolo a toccare i luoghi che furono immortalati 200 anni fa dalle celebri stampe a colori dei coniugi tedeschi Federico e Carolina Lose. Il percorso completo di questo Tour brianzolo in bicicletta, lungo oltre 150 km, è stato opportunamente suddiviso in 10 più brevi percorsi ad anello della lunghezza tra i 30 e 40 km, per consentire una più agevole pedalata anche ai meno avvezzi al sellino, in essi toccando insieme ai luoghi dei Lose anche i punti turisticamente più interessanti del territorio. Il tutto, ovviamente sempre rigorosamente in bicicletta.

I 10 anelli ciclabili in Brianza del Tour dei Lose – www.tourdeilose.it –  sono stati denominati col nome del personaggio storico-culturale che più ha contraddistinto ogni porzione di territorio percorso in bicicletta (Teodolinda, Stendhal, Agostino, Leonardo, Cantù, Manzoni, Barbarossa, Segantini, Parini, Foscolo). Nel pomeriggio del 25 aprile circa 20 ciclisti (provenienti da varie parti della Lombardia) hanno partecipato alla primissima di queste uscite in bici, pedalando i 35 km dell’anello Stendhal: con partenza dalla Villa Greppi di Monticello Brianza e passando in sequenza per il Sasso erratico di Guidino a Besana Brianza, dalla Basilica Romanica di Agliate, dal Laghetto di Giussano, dalla Rotonda e da Villa Crivelli a Inverigo, dalla ciclopedonale lungo il fiume Lambro, dal mausoleo Visconti e dalla Villa di Verecondo a Cassago Brianza, dalla tomba di Luciano Manara e da Villa Pirovano a Barzanò. Per concludere degnamente il tutto pedalando sino alla cima della chiesa di Monticello Brianza, a contemplare “l’ammirevole panorama” (come scrisse Stendhal) che si può osservare da quello spettacolare balcone naturale sulla Pianura Padana.

Questa prima uscita di Bike-Tourists si è svolta sotto la guida dei volontari dell’Associazione Cammino di S. Agostino che – pure essi pedalando col gruppo – hanno ad ogni punto di interesse volta per volta illustrato le caratteristiche storiche e culturali del luogo visitato. E’ stato un nuovo e originalissimo modo per riscoprire all’aria aperta, con l’ecologica bicicletta, i luoghi topici all’aperto del territorio brianzolo all’insegna della sostenibilità, ovviamente inframmezzando la salutare pedalata con una degna pausa a gustarsi un caffè, un’aranciata o un gelato: come avvenuto ieri a contemplare da seduti ai tavolini del bar dell’oratorio di Inverigo – stanchi ma soddisfatti – il suggestivo “Viale dei Cipressi” sotto la storica Villa Crivelli, a Inverigo.

Entusiasta il giudizio finale dei partecipanti, che hanno insistentemente richiesto di replicare l’iniziativa su uno degli altri anelli del Tour dei Lose. Si replicherà pertanto l’esperienza a settembre, nell’edizione autunnale di “Ville Aperte”.

Associazione Cammino di S. Agostino
www.camminodiagostino.it




Lombardia, aperto il bando per la tutela del patrimonio rurale

MILANO, 22 aprile 2022-È aperto il bando che destina 49,2 milioni di euro di fondi del PNRR per la tutela, la conservazione e la valorizzazione di specifiche tipologie di edifici appartenenti al patrimonio edilizio rurale, di spazi aperti di pertinenza degli insediamenti rurali e di aree produttive agro – silvo – pastorali che si caratterizzano come componenti tipiche dei paesaggi rurali tradizionali.

Possono accedere al bando le persone fisiche, le imprese, i soggetti privati profit e no profit, gli enti del terzo settore, le associazioni, fondazioni e cooperative.

Lo rende noto la Vicepresidente del Consiglio Regionale della Lombardia Francesca Brianza.

 “Un bellissimo bando atteso da tempo dai nostri agricoltori e da tutte le realtà rurali del nostro territorio – commenta-. Grazie a queste importanti risorse sarà possibile tutelare un patrimonio importantissimo per la nostra terra e per la nostra storia”.

“La Lombardia -prosegue Brianza- che ha da sempre una vocazione prettamente agricola, è ricca di edifici e manufatti come ad esempio fienili, mulini, forni, pozzi ma anche elementi legati alle nostre tradizioni popolari e alla nostra religione. Questo bando dà quindi la possibilità a tutti i soggetti interessati, di preservare un tesoro inestimabile su cui si fondano le nostre radici, la nostra cultura e la nostra storia che è fatta di mestieri della tradizione rurale e di un passato che purtroppo è sempre più offuscato dalla globalizzazione”.

Le domande di partecipazione al bando possono essere presentate esclusivamente tramite la piattaforma Bandi on Line di Regione Lombardia entro le ore 16:00 del 23 maggio 2022




Monza Virtual tour: un progetto pensato per sostenere lo sviluppo del turismo

MONZA, 20 aprile 2022- Un virtual tour in italiano e in inglese pronto a raccontare la città. Da qualche giorno è disponibile online su www.monzavirtualtour.it il progetto immersivo di rilancio e valorizzazione del territorio, un’iniziativa pronta a offrire uno strumento conoscitivo di Monza,  con un forte impatto emozionale.

Un nuovo viaggio alla scoperta del centro storico, della Villa Reale, dei Giardini, del Parco e dell’Autodromo in una chiave del tutto innovativa: attraverso le immagini catturate da un drone è possibile ammirare contenuti a 360 gradi (viste esterne e di interni), video testimonial, brevi testi e passeggiate in monopattino con simulazione video-walk in viale Cavriga, viale Mirabello, via Vittorio Emanuele e lungo il Lambro, via Carlo Alberto, piazza Trento e Trieste e piazza San Paolo.

“Si tratta di un progetto pensato proprio per sostenere lo sviluppo del turismo della nostra

Il Sindaco di Monza Dario Allevi

città. Grazie a questa iniziativa possiamo diffondere attraverso il web le nostre bellezze e peculiarità rivolgendoci a un vasto pubblico, valorizzando ulteriormente il nostro patrimonio storico, artistico e culturale – spiegano il Sindaco Dario Allevi e l’Assessore al Turismo/Marketing Territoriale Massimiliano Longo – Con la pandemia il mercato turistico è fortemente cambiato e i numeri lo testimoniano: nel 2020 i dati mostrano un decremento degli arrivi in linea con le altre realtà locali, mentre nel 2021 c’è stata una consistente e rapida ripresa. Il turismo rappresenta per noi un tassello fondamentale, per questo abbiamo lavorato per dare maggiore visibilità alla nostra città e fare in modo che tanti possano essere affascinati dall’attrattività del nostro territorio e vengano a scoprire un tesoro culturale unico”. 

Una navigazione fresca, veloce e innovativa, con segnalazione dei punti virtualizzati e una mappa con la possibilità di filtrare i contenuti per percorsi tematici. Un sistema facile e interattivo che porta un duplice vantaggio: per il turista la possibilità di iniziare a conoscere la città prima di visitarla, per l’Amministrazione la disponibilità di informazioni utili per valutare gli interessi e le abitudini dei visitatori ottenendo dati importanti, per fornire un servizio sempre più mirato ed efficiente.

A prova di accessibilità. E’ un progetto ‘responsive’ e assicura la massima compatibilità con computer fissi, portatili, tablet, smartphone. Puo’ essere inoltre visualizzato tramite dispositivi per Realtà Virtuale (cardboard o visori come, ad esempio, Oculus Go/Quest) e Totem touch.  

 Un progetto ad alta sostenibilita’ sociale. Interamente finanziato dal Comune di Monza, ha visto un’ampia collaborazione della città, fin dalle sue fasi di realizzazione, grazie al coinvolgimento degli stakeholder (Consorzio Villa Reale e Parco di Monza, Autodromo Nazionale Monza e la Fondazione Gaiani per il Museo e Tesoro del Duomo), fino ad arrivare agli operatori attivi all’interno del Parco. Ma non solo. Sono stati anche coinvolti privati cittadini in qualità di testimonial locali, i quali, attraverso alcune riprese video, raccontano i luoghi ai turisti. 




Tutto esaurito a Varese con molti stranieri nel weekend pasquale

Ivana Perusin

VARESE, 19 aprile 2022-“Il turismo nel nostro territorio è finalmente ripartito, registrando prenotazioni record in queste festività pasquali, ed è davvero una bella notizia dopo due anni così complicati per tutto il settore – dichiara l’a vice sindaco Ivana Perusin – In questi giorni sono stati molti i segnali positivi: il tutto esaurito nella maggior parte delle strutture e la presenza importante di turisti stranieri con pernottamenti di più giorni sono il segnale del fatto che i visitatori abbiano scelto la nostra città come destinazione turistica, non solo come meta di passaggio. Significativi sono stati anche gli eventi che si sono tenuti sul territorio in questi giorni, che hanno portato un’occupazione addizionale a diverse strutture”.

“In un momento economicamente difficile – prosegue Perusin – dopo una pandemia e con una guerra in corso, il turismo è una risorsa indispensabile per la ripresa del territorio. Per questo da diversi mesi stiamo lavorando insieme su tavoli diversi, a partire da quello del turismo, coinvolgendo tutte le associazioni che operano nel mondo produttivo e cooperando con i colleghi degli altri assessorati, in particolare cultura, sport e bilancio: l’obiettivo è quello di mettere a sistema un modello di promozione della città che in concomitanza dei principali eventi sia in grado di creare una rete a supporto, mettendo in connessione i diversi ambiti, per ampliare il più possibile gli impatti positivi delle singole iniziative e valorizzare la partecipazione del mondo del commercio, delle associazioni e di tutte le diverse anime della città.
Nei prossimi mesi avremo molte altri eventi importanti, penso agli Europei di Canottaggio in primavera a cui seguiranno i Mondiali in estate, le gare ciclistiche, come la Granfondo e la TreValli, diversi e prestigiosi eventi culturali, le iniziative del Natale, che nell’ultima edizione hanno portato a Varese una grande affluenza di pubblico attratto dalle iniziative ai Giardini Estensi.
Si tratta di appuntamenti che porteranno sul nostro territorio migliaia di persone  e garantiranno pernottamenti a tutte le nostre strutture, ma soprattutto si tratta di opportunità di promozione per la città e di sviluppo per le attività produttive.
Ci sono poi le sfide per promuovere il territorio anche con una visione d’insieme, considerando i collegamenti con la Svizzera per una promozione turistica dell’area insubrica, mentre nei prossimi anni i grandi progetti di rigenerazione urbana, con la riqualificazione dei luoghi della cultura e degli impianti sportivi, costituiranno un ulteriore polo di attrazione per la nostra città”.




Lago Maggiore e agriturismo tra le mete preferite per le vacanze pasquali

VARESE, 16 aprile 2022 –  Sono 11,5 milioni di italiani che hanno scelto di mettersi in viaggio per una vacanza approfittando delle festività di Pasqua ma anche del vicino ponte del 25 aprile. E’ quanto emerge dall’analisi Coldiretti/Ixe’ che evidenzia una ripresa del turismo pasquale dopo due anni di limitazioni e lockdown a causa della pandemia: tra le mete più gettonate ci sono laghi e montagne, il Lago Maggiore che si piazza tra le destinazioni preferite a livello nazionale e i suoi agriturismi che registrano buone performance quanto a prenotazioni. Una boccata d’ossigeno provvidenziale dopo i due anni di restrizione dovuti alla pandemia.

Con la fine dell’emergenza i consumatori del Varesotto tornano a spendere per la Pasqua con una media di quasi 70 euro a famiglia, il 25% in più rispetto allo scorso anno, attestandosi sui livelli pre-pandemia del 2019, nonostante le preoccupazioni per il conflitto in Ucraina. E’ quanto emerge dall’indagine Coldiretti/Ixè secondo la quale il 59% dei cittadini trascorrerà il pranzo pasquale tra le mura domestiche, mentre un 32% si recherà a casa di parenti e amici con un recupero della convivialità e della voglia di stare assieme dopo due anni di limitazioni e lockdown.

Considerate le tensioni internazionali legate alla guerra in Ucraina, la meta preferita resta il Belpaese scelta dal 95% degli italiani, con quasi uno su tre (29%) che resterà addirittura all’interno della propria regione di residenza, con una vacanza quasi a km 0 secondo l’indagine Coldiretti/Ixe’. Solo una minoranza farà un viaggio in Europa, mentre in pochissimi si spingeranno oltre, tra America, Asia e Oceania. E segnali di ripresa arrivano anche dal turismo straniero, un comparto strategico per il settore, che i due anni di pandemia hanno gravemente penalizzato.

A livello nazionale, la montagna sarà meta preferita di oltre il 20% dei turisti: l’82% degli italiani a Pasqua cerca la tradizione a tavola e proprio l’agriturismo – sottolinea Coldiretti Varese – abbina all’ospitalità la possibilità di mangiare i piatti della cultura popolare locale, cucinati in agriturismo.

L’inizio della primavera è peraltro il momento migliore per assistere al risveglio della natura che riguarda piante, fiori e uccelli migratori, ma anche le attività agricole con i lavori di preparazione dei terreni, la semina e la raccolta delle primizie. Molte aziende si sono attrezzate anche per la semplice messa a disposizione spazi per picnic, tende, roulotte e camper per rispettare le esigenze di indipendenza di chi ama prepararsi da mangiare in piena autonomia ricorrendo eventualmente solo all’acquisto dei prodotti aziendali di Campagna Amica.

L’Italia è leader mondiale nel turismo rurale e può contare su 25mila strutture con 253mila posti letto e quasi 442 mila posti a tavola negli agriturismi presenti in Italia lungo tutta la Penisola.




”Fiesta!”, a Villa Carlotta due giorni di arte. musica e laboratorio teatrale

COMO, 14 aprile 222-Nato da un’idea della pianista Gloria Campaner e della Manager Culturale Alessandra Pellegrini, sostenuta con entusiasmo dall’Ente Villa Carlotta, dal 10 al 12 giugno 2022 “FIESTA!” animerà il giardino di Villa Carlotta, monumento architettonico e botanico seicentesco sul Lago di Como, coinvolgendo artisti e pubblico in un grande dialogo creativo.

Alta formazione musicale, workshop di scrittura creativa, laboratorio teatrale, discipline corporee, performance artistiche e lectio magistralis si alterneranno in uno scenario di grande bellezza come strumenti di ascolto e comunicazione con la Natura.

Aprono giovedì 21 aprile le iscrizioni per i corsi di formazione aperti a chiunque voglia cimentarsi in una nuova indagine artistica e nella ricerca di un nuovo dialogo interiore e con la natura:

“MUSICA & CREATIVITÁ” con Gloria Campaner;

“LA VOCE DELLE EMOZIONI”, laboratorio di scrittura autobiografica con Ilaria Gaspari;

“METAMORPHOSES – TRASFORMA TE STESSO”, teatro experience con Valentina Brusaferro, Alvise Camozzi Matteo Cremon.

“FIESTA!” esprime una visione ampia e trasversale dell’arte riconducibile, in molteplici forme, alla relazione tra uomo e natura. L’aspetto dinamico di questa relazione si riflette nella vivacità dell’evento, pensato come sistema “organico” di discipline ed eventi satellite, tutti volti a creare nuove connessioni, stimolare riflessioni e promuovere la consapevolezza delle persone, a livello individuale e collettivo, oltre che artistico.

Alle arti umanistiche si uniscono yoga con Camilla Pusateri, mindfulness con Maria Elena

GLORIA CAMPANER (Ph. Nicola Allegri – Warner Music)

Levoni, public speaking con Claudio Achilli, alimentazione e naturopatia con Marta Dal Lago di “Luna Mediterranea”. Perché se la consapevolezza corporea e mentale è fondamentale per l’artista che affronta la performance, la condivisione delle tecniche e delle pratiche per raggiungerla è un momento centrale della formazione e di tutto il percorso artistico. “FIESTA!” allarga questa condivisione al pubblico, rendendolo partecipe delle dinamiche del processo creativo. Il trasferimento dei saperi diviene in questo modo un nuovo elemento nel dialogo tra pubblico e artista e un nuovo strumento per chi si avvicina alla conoscenza della natura e di se stesso.

La trasversalità è un modo per comunicare su diversi livelli – spiega Gloria Campaner, ideatrice del festival – Come pianista nel mio percorso ho sempre creduto nella contaminazione tra generi e arti FIESTA! realizza questa visione. Credo che faccia parte di un generale approccio alla vita, quello di considerare l’unitarietà del tutto, di vedere l’Arte riflessa nella Natura e contemplare la sua molteplicità come parte di un’unica forma, la Bellezza, la Vita. Accostare diversi linguaggi è una delle tante possibili vie per avvicinare le persone all’Arte ed io penso che la Bellezza sia un diritto universale”.

I 45 artisti residenti che parteciperanno ai laboratori vivranno l’esperienza immersiva nella natura come occasione unica per attingere la creatività dalla sua sorgente primaria, toccando con mano la relazione tra arte e natura e interagendo con gli insegnanti.

Le giornate si apriranno con passeggiate nel parco, meditazioni guidate, pratiche di respirazione e benessere, seguite da laboratori creativi, lezioni formative, esibizioni, momenti di intrattenimento.

Il pubblico sarà parte integrante dell’organismo creativo di “FIESTA!”. Potrà cimentarsi in alcune esperienze interattive, intercettare dialoghi ed esibizioni lungo i percorsi nel parco ed assistere allo scambio di conoscenze che precede una performance.

L’esperienza sensoriale si completerà anche nella condivisione del cibo: pic nic nel parco e cene in terrazza saranno attimi in cui nutrire corpo, anima e le relazioni con le persone.

Prossimamente verranno svelate altre attività, insieme ai tanti partners e sostenitori, le partecipazioni speciali e gli ospiti provenienti dal mondo dell’arte e delle scienze naturali.

Sarà l’inestimabile patrimonio naturalistico di Villa Carlotta, che da oltre trecento anni convive con i capolavori dell’ingegno umano, a fare da sfondo a FIESTA!: un luogo magico, in cui arte e natura dialogano tra loro in un contesto paesaggistico di grande fascino e con un’importante storia alle spalle. Nel 1927, infatti, la villa, già proprietà dello Stato italiano, venne data in gestione all’ente Villa Carlotta, chiamato a svolgere un ruolo cardine nella vita culturale ed economica del territorio, interpretando lo spirito filantropico con cui venne concepita già nel XVIII secolo.




Varese, 1 italiano su 4 in viaggio per le feste pasquali e il ponte del 25 aprile

VARESE, 13 aprile 2022 –  Quasi un italiano su quattro (23%) ha scelto di mettersi in viaggio per una vacanza approfittando delle festività di Pasqua ma anche del vicino ponte del 25 Aprile. È quanto emerge dall’analisi Coldiretti/Ixe’ diffusa in occasione della Bit, la Borsa Internazionale del Turismo a Milano, che evidenzia un ritorno dei turisti pasquali nel 2022 dopo due anni di “fermo” dovuto ai lockdown e alle misure di restrizione legate all’emergenza Covid che avevano di fatto quasi azzerato le presenze in alberghi e agriturismi, anche se non si è ancora tornati ai livelli pre-pandemia.

Proprio la Pasqua rappresenta dunque – rileva Coldiretti Varese – il primo banco di prova della ripresa del turismo in Italia. Considerate le tensioni internazionali legate alla guerra in Ucraina, la meta preferita resta il Belpaese scelta dal 95% degli italiani, di cui uno su tre resterà addirittura all’interno della propria regione di residenza, secondo l’indagine Coldiretti/Ixe’. Solo una minoranza farà un viaggio in Europa.

Segnali di ripresa arrivano anche dal turismo straniero, un comparto strategico per il settore, che i due anni di pandemia hanno gravemente penalizzato.

I ponti di primavera e il bel tempo, uniti alle difficoltà economiche legate al caro prezzi, spingono anche scampagnate e picnic, con tantissimi italiani che non vogliono rinunciare a stare all’aria aperta senza pesare troppo sul bilancio familiare, secondo l’analisi Coldiretti.

“L’inizio della primavera – precisa Fernando Fiori presidente Coldiretti Varese – è peraltro il momento migliore per assistere al risveglio della natura che riguarda piante, fiori e uccelli migratori, ma anche le attività agricole con i lavori di preparazione dei terreni, la semina e la raccolta delle primizie”.

Una boccata d’ossigeno per le famiglie rispetto ai lunghi periodi di chiusura imposti dall’emergenza Covid, ma anche per le strutture di accoglienza a partire dagli agriturismi che hanno perso nel 2021 ben il 27% delle presenze rispetto a prima della pandemia nel 2019, soprattutto per effetto del crollo degli stranieri ma anche degli italiani, secondo l’analisi di Terranostra e Coldiretti.

Se la tavola con la cucina a chilometri zero resta la qualità più apprezzata, a far scegliere l’agriturismo è la spinta verso un turismo di prossimità, con la riscoperta dei piccoli borghi e dei centri minori nelle campagne italiane che ha portato le strutture ad incrementare anche l’offerta di attività con servizi innovativi per sportivi, nostalgici, curiosi e ambientalisti, oltre ad attività culturali come la visita di percorsi archeologici o naturalistici o wellness: le info sugli agriturismi lombardi si trovano sul sito https://terranostralombardia.it/.




Regione, Vice Presidente Borghetti incontra delegazione tunisina: sviluppo del turismo e gemellaggi tra Comuni i temi affrontati

MILANO, 11 aprile 2022 – Il Vice Presidente del Consiglio regionale della Lombardia e Segretario Generale di AICCRE Lombardia Carlo Borghetti ha accolto questa mattina a Palazzo Pirelli una delegazione tunisina guidata dal Ministro del Turismo Mohamed Moez Ben Hassinen e composta dall’Ambasciatore di Tunisia in Italia Moez Sinaoui, dal Console Generale della Tunisia a Milano Khalil Jendoubi, dal Direttore Ente Nazionale Tunisino per il Turismo per l’Italia Souheil Chaabani e dal Responsabile di Milano dell’Ente Nazionale Tunisino per il Turismo Abdelamelek Behiri.

Durante l’incontro promosso da AICCRE Lombardia (Associazione italiana per il Consiglio dei Comuni e delle Regioni d’Europa), la Presidente Milena Bertani ha proposto di avviare gemellaggi tra i Comuni lombardi e quelli tunisini per costruire programmi comunitari condivisi nel settore turistico. È stato evidenziato l’impegno nella destagionalizzazione, nella riscoperta dei borghi antichi e nella valorizzazione del patrimonio enogastronomico dei piccoli territori.

Come Consiglio regionale della Lombardia per quanto di nostra competenza affiancheremo AICCRE Lombardia e le istituzioni della Tunisia nel percorso volto allo sviluppo dei territori. Spero che la ripresa in campo turistico, resa incerta dalla guerra, possa sbloccarsi al più presto per riprendere anche in questo i collegamenti tra il nostro e il vostro Paese” ha dichiarato il Vice Presidente del Consiglio Borghetti.

La Lombardia è la terza regione in Italia per importanza nel settore turistico. Nel 2019, prima della pandemia, sono stati registrato 40 milioni di turisti, 11 milioni solo a Milano. Speriamo che questa guerra termini al più presto per motivi umanitari prima di tutto e anche per riavviare un settore così importante” gli ha fatto eco il Presidente della Commissione consiliare Attività Produttive Gianmarco Senna nel suo intervento.

L’Associazione italiana per il Consiglio dei Comuni e delle Regioni d’Europa (AICCRE), con sede in Roma, è l’unica associazione nazionale che raccoglie in modo unitario tutti i livelli degli enti territoriali.




Gite in treno con gli itinerari di Trenord in collaborazione con Lonely Planet

VARESE 11 aprile 2022 – Trenord inaugura la bella stagione proponendo un nuovo ventaglio di “Gite in treno”, itinerari e idee, per vivere il tempo libero e il turismo in Lombardia, verso località note e angoli nascosti, mete di sport, di svago, di cultura. Dall’azzurro dei laghi al verde delle alture; dalle attrazioni sportive e di divertimento ai luoghi d’arte: questo il mix delle proposte, ideate per valorizzare il treno come motore dello sviluppo del turismo sostenibile e di prossimità, che registra una domanda in costante crescita.

Per farlo, Trenord ha scelto dei partner d’eccezione: è stata rinnovata per il secondo anno la collaborazione con Lonely Planet ed è stata realizzata con la casa editrice Bandusia una guida dedicata ai viaggi in treno per scuole e gruppi. Le iniziative di Trenord per il turismo sono state presentate a BIT, il più grande evento dedicato al turismo del futuro che quest’anno torna a svolgersi nei padiglioni di fieramilanocity.

Il turismo in treno in Lombardia e le “Gite in treno 2022”

Dopo la pandemia, si torna a viaggiare in treno, anche nel tempo libero: durante la primavera e l’estate 2021 nei weekend Trenord ha registrato numeri di passeggeri che sfioravano il 100% delle frequentazioni pre Covid, mentre nei giorni feriali la percentuale era inferiore.

Per intercettare questa domanda e in previsione della ripresa del turismo straniero, dopo un biennio in cui si sono registrati principalmente viaggiatori dalla Lombardia o da altre regioni italiane, Trenord ha ripensato le proposte per la stagione estiva nel programma di promozione turistica “Gite in treno”. L’iniziativa ha anche l’obiettivo di favorire la scelta di un turismo sostenibile, sempre più urgente, valorizzando il potenziale di un’offerta che conta oltre 2174 corse nei giorni feriali e 1600 nei festivi, raggiungendo 476 stazioni.

“Gite in treno” avrà focus sulle mete outdoor, con idee per tutti i gusti: itinerari che uniscono treno e navigazione sui laghi d’Iseo, Como, Maggiore, Garda e di Lugano; sconti per l’ingresso ai parchi di Gardaland e Movieland; percorsi di sport sulle montagne o lungo le sponde dei fiumi lombardi, che al viaggio abbinano lo sconto per il noleggio di bici o e-Bike; convenzioni per raggiungere Via Francisca e Via Francigena. Sul sito di Trenord, al link www.trenord.it/giteintreno, e sull’App sono disponibili le informazioni sugli itinerari attivi; ulteriori proposte saranno aggiunte nelle prossime settimane.

La partnership con Lonely Planet

Si allarga la mappa delle località turistiche raggiungibili in treno ideata da Trenord insieme a Lonely Planet, che anche quest’anno realizzerà una guida dedicata alle bellezze della Lombardia.

Il focus dell’edizione 2022 sarà sui capoluoghi lombardi, che i turisti potranno riscoprire nel loro patrimonio artistico, paesaggistico e anche enogastronomico grazie alle descrizioni coinvolgenti e alla curiosità che vi saranno inserite, nel caratteristico stile Lonely Planet. La guida sarà disponibile da maggio in download gratuito dal sito https://www.lonelyplanetitalia.it/.

La guida per le scuole realizzata con Bandusia

In vista della ripresa dei viaggi d’istruzione e delle gite in comitiva, Trenord ha realizzato anche un prodotto editoriale dedicato ai gruppi, scolastici e non. La guida “Gite scolastiche in treno”, redatta insieme alla casa editrice specializzata Bandusia, si rivolge a insegnanti e responsabili di gruppi, per supportarli nell’organizzazione di uscite didattiche e visite.




Ministro Garavaglia da oggi in Israele: prenotazioni tengono nonostante la guerra

VARESE, 28 marzo 2022-“Le prenotazioni tengono e siamo fiduciosi, ma è chiaro che prima finisce questa guerra meglio è per tutti”. Così, il ministro del Turismo, Massimo Garavaglia, ha risposto a chi gli chiedeva se teme che l’invasione russa in Ucraina possa influenzare negativamente l’arrivo di turisti stranieri in Italia. “Per ora i numeri delle prenotazioni reggono, ma è chiaro che perderemo il 2% del fatturato russo ed è pacifico che lo perderemo per qualche anno – ha aggiunto -. L’importante è non perdere l’altro 98% e se possibile anche recuperare. C’era un’incognita sul mercato americano dopo una recente inchiesta che dava il 47% dei turisti statunitensi incerti se venire o no in Europa, ma siamo ottimisti e le prenotazioni reggono”.

A proposito, invece, della stagione turistica invernale, ormai verso la chiusura, Garavaglia ha commentato: “La montagna non ha mai visto tante risorse come quest’anno perché 800 milioni di euro per la montagna non si sono mai visti. Abbiamo salvato tantissime aziende che rischiavano il fallimento. Adesso guardiamo con serenità al futuro perché già questa stagione è andata abbastanza bene. Dall’anno prossimo si torna alla normalità”.

Intanto, oggi Garavaglia inizia la missione in Israele dove si tratterrà fino a mercoledì 30 marzo, nel corso della quale incontrerà il suo omologo israeliano, Yoel Razvozov, con il quale affronterà le relazioni bilaterali nel settore.(fonte https://travelnostop.com/news/turismo/garavaglia-da-oggi-in-israele-prenotazioni-tengono-nonostante-guerra_541705)