Suonare il basso elettrico: disponibile il nuovo metodo di Massimo Moriconi

0
221

VARESE, 20 luglio 2021-Finalmente disponibile Suonare il basso elettrico. Metodo graduale multistilistico per lo studio di armonia, ritmo e melodia di Massimo Moriconi (Edizioni Curci) la nuova versione riveduta e aggiornata di un classico della didattica.

Il celebre bassista romano – noto al grande pubblico per le collaborazioni nella musica leggera con artisti quali Mina e Fabio Concato – ha messo a punto una nuova edizione del suo Metodo, composta di un unico volume e con le basi musicali online.

L’autore si concentra sull’armonia e sulla concreta pratica strumentale. Pagina dopo pagina, si imparano così agevolmente i segreti per interagire al meglio con gli altri musicisti e per riuscire a elaborare linee e soli originali.

Più che ad accumulare nozioni, Moriconi invita a utilizzare quanto via via appreso per sviluppare in modo autonomo il proprio pensiero musicale. Il suo è un approccio pratico e graduale, che si applica a tutti gli stili musicali più conosciuti: pop, rock, latin, funk, jazz, blues…

«Il tema portante del libro – scrive l’autore nell’introduzione – è l’armonia, materia indispensabile per chi suona il basso: siamo proprio noi a dare il nome all’accordo! Tutto l’arrangiamento di un’orchestra di basa sulle note più basse, sulle quali viene edificato tutto il castello armonico. Un bassista deve conoscere molto bene l’armonia per poter interagire con gli altri strumenti e capire quando dare sostegno e quando invece firmare il brano con un guizzo».

Le basi musicali, disponibili come contenuti digitali ad accesso riservato, consentono di ascoltare degli esempi e cominciare subito a esercitarsi e sperimentare nuove soluzioni.

Massimo Moriconi (Roma, 1955) è tra i più noti bassisti in Italia. Dopo gli studi classici inizia un’intensa attività di sideman in prestigiose formazioni italiane e internazionali. Dalle prime esperienze con i pionieri del jazz italiano la sua attività lo porta sul palco di importanti rassegne e festival. Dal 1980 all’89 è stato il bassista dell’orchestra della RAI di Roma. Ha inciso colonne sonore per film con compositori e direttori di fama mondiale, ha svolto una intensa attività come sideman in sala di registrazione registrando circa 300 tra dischi e CD. Tra le sue collaborazioni più assidue nella musica leggera spiccano quelle con Mina e con Fabio Concato.

 

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui