Visita guidata alla Milano in giallo alla scoperta dei più efferati omicidi che si svolsero in città

0
350

MILANO, 16 agosto 2021-La visita guidata alla Milano in giallo ripercorre i più efferati omicidi che si svolsero in città negli ultimi duecento anni, in un percorso che snodandosi nei vicoli storici permette di rievocare la storia e la città dei secoli scorsi.

Terribile, nell’Ottocento, fu il delitto di via Bagnera, di cui ripercorreremo le vicende incontrando il subdolo personaggio di Antonio Boggia, il primo serial killer della città, i cui delitti sanguinari vennero a lungo depistati dalla sparizione dei cadaveri delle vittime, che vennero fatti a pezzi e nascosti sotto al pavimento della cantina. Quello di Boggia, condannato a morte per impiccagione, sarà l’ultima condanna a morte avvenuta a Milano fino alla Seconda Guerra Mondiale e il suo cranio verrà studiato dall’illustre padre della criminologia, Cesare Lombroso, prima di essere seppellito al Cimitero di Musocco. Si narra che il suo fantasma geli ancora i passanti della stretta Via Bagnera…

Nella zona di Cordusio e di Piazza Scala ripercorreremo altri celebri delitti più vicini nel tempo, come quello di Ester Ghezzi, la cui uccisione avvenuta con una sparatoria in pubblico sconcertò l’opinione pubblica del primo Novecento e giungeremo, tra rocamboleschi inseguimenti e torbide indagini fino al celebre omicidio di Gucci.

Da Sant’Ambrogio all’omicidio dell’Università Cattolica, il “delitto perfetto”, passando per i delitti scabrosi della Milano a Luci Rosse con l’uccisione della prostituta Rosetta, passeremo attraverso pagine di cronaca che fecero scalpore per la loro crudeltà e che andarono sempre più a segnare l’idea di una Milano noir, una Milano che dall’Ottocento in poi assunse sempre più i tratti  di una grande metropoli pericolosa e cruenta.

La visita guidata alla Milano in Giallo è una lettura trasversale della storia della città, in un’evoluzione cronologica in cui la storia del costume corre parallela alla storia cittadina, entrambe lette attraverso le pagine di una cronaca nera che attraversa gli ultimi due secoli di storia e che ha caratterizzato l’immagine pubblica della metropoli lombarda.

Per iscrizioni e informazioni

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui