Cena tradizionale afghana alla Schiranna in aiuto e supporto alle famiglie in difficoltà

0
442

VARESE, 6 settembre 2021-Dopo gli ultimi fatti della ritirata delle truppe americane e le rappresentanze consolari e militari europee dall’Afghanistan con la conseguente ripresa del potere da parte dei Talebani, che fare per aiutare le famiglie, i bambini, le donne rimaste in questo paese?  Dopo tutti questi anni di presenza occidentale in quel territorio, nella quale sono state investite tante aspettative sociali e speranze politiche, loro stanno pagando pesantemente sulla propria pelle la ricaduta della vera crisi politica economica e culturale che si è creata in questi ultimi giorni.

Che fare quindi per queste persone sfortunate, che non hanno potuto espatriare con i voli diplomatici e militari delle ultime ore ma che saranno costrette a subire qualunque sia il programma che i cosiddetti “ studenti islamici “ adotteranno?

Come, quale, quanto impegno occorre per prepararci ad accogliere le persone che prossimamente arriveranno attraverso i canali che saranno attivati prossimamente?, che ruolo dovranno giocare le amministrazioni locali, la società civile, quali responsabilità ricade sull’Europa e che provvedimenti serviranno?

Queste le domande che si sono posti l’Associazione Culturale Afghana di Varese ( Presidentessa  Ilaha Mezaary, giovane ragazza di 19 anni iscritta al primo anno di Giurisprudenza alla Statale di Milano)   e le ACLI di Varese da anni in stretta collaborazione e impegnate in progetti collegati ai flussi migratori di accoglienza e sostegno sociale.

Quindi da qui l’idea di far incontrare la comunità afghana residente in provincia con la cittadinanza varesina per conoscersi e sentire direttamente dagli afghani come stanno vivendo questi giorni di tragedia annunciata. Nello stesso tempo raccogliere fondi da destinare a organizzazioni e/o enti di cooperazione internazionale operanti in Afghanistan per azioni di sostegno alla sopravvivenza e prima necessità di bambini e famiglie povere.

Con la preziosa disponibilità del PD di Varese di aderire e partecipare al progetto attraverso i suoi dirigenti, militanti e volontari e la messa a disposizione della struttura dell’area feste di Schiranna di via Vigevano 26 a Varese sarà preparata una cena a menù fisso della tradizione Afghana cucinata direttamente dai soci dell’Ass. Culturale Afghana sabato 11 settembre a partire dalle ore 19.30 solo per persone dotate di GreenPass o tampone negativo. Per prenotazioni Wzap al 3357105221 Dario – 3283812350 Valerio

 

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui