”Fiesta!”, a Villa Carlotta due giorni di arte. musica e laboratorio teatrale

0
652
Villa Carlotta

COMO, 14 aprile 222-Nato da un’idea della pianista Gloria Campaner e della Manager Culturale Alessandra Pellegrini, sostenuta con entusiasmo dall’Ente Villa Carlotta, dal 10 al 12 giugno 2022 “FIESTA!” animerà il giardino di Villa Carlotta, monumento architettonico e botanico seicentesco sul Lago di Como, coinvolgendo artisti e pubblico in un grande dialogo creativo.

Alta formazione musicale, workshop di scrittura creativa, laboratorio teatrale, discipline corporee, performance artistiche e lectio magistralis si alterneranno in uno scenario di grande bellezza come strumenti di ascolto e comunicazione con la Natura.

Aprono giovedì 21 aprile le iscrizioni per i corsi di formazione aperti a chiunque voglia cimentarsi in una nuova indagine artistica e nella ricerca di un nuovo dialogo interiore e con la natura:

“MUSICA & CREATIVITÁ” con Gloria Campaner;

“LA VOCE DELLE EMOZIONI”, laboratorio di scrittura autobiografica con Ilaria Gaspari;

“METAMORPHOSES – TRASFORMA TE STESSO”, teatro experience con Valentina Brusaferro, Alvise Camozzi Matteo Cremon.

“FIESTA!” esprime una visione ampia e trasversale dell’arte riconducibile, in molteplici forme, alla relazione tra uomo e natura. L’aspetto dinamico di questa relazione si riflette nella vivacità dell’evento, pensato come sistema “organico” di discipline ed eventi satellite, tutti volti a creare nuove connessioni, stimolare riflessioni e promuovere la consapevolezza delle persone, a livello individuale e collettivo, oltre che artistico.

Alle arti umanistiche si uniscono yoga con Camilla Pusateri, mindfulness con Maria Elena

GLORIA CAMPANER (Ph. Nicola Allegri – Warner Music)

Levoni, public speaking con Claudio Achilli, alimentazione e naturopatia con Marta Dal Lago di “Luna Mediterranea”. Perché se la consapevolezza corporea e mentale è fondamentale per l’artista che affronta la performance, la condivisione delle tecniche e delle pratiche per raggiungerla è un momento centrale della formazione e di tutto il percorso artistico. “FIESTA!” allarga questa condivisione al pubblico, rendendolo partecipe delle dinamiche del processo creativo. Il trasferimento dei saperi diviene in questo modo un nuovo elemento nel dialogo tra pubblico e artista e un nuovo strumento per chi si avvicina alla conoscenza della natura e di se stesso.

La trasversalità è un modo per comunicare su diversi livelli – spiega Gloria Campaner, ideatrice del festival – Come pianista nel mio percorso ho sempre creduto nella contaminazione tra generi e arti FIESTA! realizza questa visione. Credo che faccia parte di un generale approccio alla vita, quello di considerare l’unitarietà del tutto, di vedere l’Arte riflessa nella Natura e contemplare la sua molteplicità come parte di un’unica forma, la Bellezza, la Vita. Accostare diversi linguaggi è una delle tante possibili vie per avvicinare le persone all’Arte ed io penso che la Bellezza sia un diritto universale”.

I 45 artisti residenti che parteciperanno ai laboratori vivranno l’esperienza immersiva nella natura come occasione unica per attingere la creatività dalla sua sorgente primaria, toccando con mano la relazione tra arte e natura e interagendo con gli insegnanti.

Le giornate si apriranno con passeggiate nel parco, meditazioni guidate, pratiche di respirazione e benessere, seguite da laboratori creativi, lezioni formative, esibizioni, momenti di intrattenimento.

Il pubblico sarà parte integrante dell’organismo creativo di “FIESTA!”. Potrà cimentarsi in alcune esperienze interattive, intercettare dialoghi ed esibizioni lungo i percorsi nel parco ed assistere allo scambio di conoscenze che precede una performance.

L’esperienza sensoriale si completerà anche nella condivisione del cibo: pic nic nel parco e cene in terrazza saranno attimi in cui nutrire corpo, anima e le relazioni con le persone.

Prossimamente verranno svelate altre attività, insieme ai tanti partners e sostenitori, le partecipazioni speciali e gli ospiti provenienti dal mondo dell’arte e delle scienze naturali.

Sarà l’inestimabile patrimonio naturalistico di Villa Carlotta, che da oltre trecento anni convive con i capolavori dell’ingegno umano, a fare da sfondo a FIESTA!: un luogo magico, in cui arte e natura dialogano tra loro in un contesto paesaggistico di grande fascino e con un’importante storia alle spalle. Nel 1927, infatti, la villa, già proprietà dello Stato italiano, venne data in gestione all’ente Villa Carlotta, chiamato a svolgere un ruolo cardine nella vita culturale ed economica del territorio, interpretando lo spirito filantropico con cui venne concepita già nel XVIII secolo.

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui