Aprono gli archivi personali di Joe Strummer: a breve un cofanetto con moltissime raritá

0
250

VARESE, 27 luglio 2022-di GIANNI BERALDO-

Sono milioni i fans dei Clash nel mondo, che ancora oggi consumano tutto ció che riguarda uno dei gruppi piú importanti nella storia della musica rock. Durante la loro decennale carriera (dal 1976 al 1986, con dipartire e cambi di formazione) a band inglese ha di fatto rivoluzionato il modo di concepire e produrre musica partendo da stilemi punk degli inizia per affrontare anche altri percorsi artistici confrontandosi con la musica reggae, folk e blues. Il tutto scandito da testi mai banali e con live set infuocati che le fecero conoscere in tutto il mondo.

Ideatore e leader del gruppo era il cantante e chitarrista Joe Strummer (scomparso a 50 anni per un attacco cardiaco) il quale, una volta sciolti i Calsh ha formato i Mescaleros incidendo alcuni album di rilievo riportanto in auge lo spirito dei Clash ma con idee diverse.

Ora la grande sorpresa: un imminente cofanetto dedicato a Strummer con moltissimi inediti. Una ricerca effettuata dalla vedova del cantante, rivela solo una piccola parte di ciò che il leader dei Clash ha lasciato alle spalle. “La sua vita è stata una serie di sacchetti di plastica”, dice la vedova di Strummer Lucinda Tait, che ha pescato tanto materiale attraverso l’archivio personale. O meglio piú che archivi quello che possedeva Strummer lo dice la stessa Tait«”I cosiddetti archivi erano solo roba che era ovunque in casa e nel suo studio e scatole aperte su scaffali nel fienile», dice aggiungendo « La sua vita è stata una serie di sacchetti di plastica. C’erano diari, infiniti nastri, i suoi cartoni animati. Ha tenuto tutto. Era come uno scoiattolo”. Sono state scoperte anche le cassette che Strummer ha registrato da stazioni radio locali quando era in tournée e persino tutte le copie delle sue scalette.

Lucinda Tait Strummer

Tra le moltissime cose interessant che offre questo box anche un demo casalingo del 1999 di “The Road to Rock ‘N’ Roll”, una marcia popolare scritta per Johnny Cash, che evde una nota di Strummer: “Se non credi nel bene e nel male / è meglio dire al diavolo perché”. Un opuscolo di accompagnamento contiene alcune delle istruzioni scritte a mano da Strummer per la confezione dell’album (“Quando giri il CD, vedi nomi grandi”) e a sé stesso (“Finiremo questo disco”), insieme alla corrispondenza ai colleghi inviata tramite fax, forma di comunicazione della vecchia scuola preferita da Strummer.

Insomma una grande occasione per ascoltare registrazioni inedite e altre raritá.

redazione@varese7press.it


image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui