Centenario Tre Valli Varesine, inaugurata mostra in Sala Veratti. Oldani: ”Questa corsa l’ho vissuta fin da bambino”

0
443

VARESE, 24 settembre 2022-di GIANNI BERALDO-

Cento anni, tanti ne ha compiuti la Tre Valli Varesine, una delle piú ambite e longeve corse ciclistiche professionistiche al mondo. Gara molto impegnativa che nei vari decenni é stata vinta dai piú grandi campioni del ciclismo come Coppi, Merckx, Moser e Saronni o piu’recentemente il fenomeno Pogacar. Tre Valli che quest’anno si correrá il 4 ottobre sia la gara maschile che la seconda edizione di quella femminile sullo stesso percorso ma con partenza anticipata di qualche ora rispetto agli uomini.

Centenario che a dire la veritá cadeva l’anno scorso ma per vari motivi alcune le varie celebrazioni sono avvenute quest’anno.

Tra queste la bellissima mostra allestita nella sala Veratti e organizzata dall’Associazione Tre Valli Varesine in collaborazione con l’assessorato alla cultura del Comune di Varese, inaugurata questa mattina alla presenza di diversi rappresentanti istituzionali o politici quali il prefetto di Varese Salvatore Pasquariello, per il Comune il sindaco Davide Galimberti, il vice Ivana Perusin e gli assessori Stefano Malerba ed Enzo Laforgia.

Intervenuti anche il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana, l’assessore regionale Raffaele Cattaneo, il senatore Alessandro Alfieri e l’onorevole Maria Chiara

Alcune Prime Pagine di gironali d’epoca

Gadda. Ma soprattutto erano presenti ex campioni che la Tre Valli l’hanno vinta come Giuseppe Fezzardi (1962), Marino Vigna (1964), Giovanni Mantovani (1985) e Guido Bontempi (1986 e 1991).

Emozionato come non mai il presidente della Societá Binda Renzo Oldani che la Tre Valli la seguiva fin da bambino accompagnato dal papá, poi divenuto accompagnatore e infine presidente e organizzatore di questa grande classica divenuta sempre piú importante nel calendario ciclistico internazionale.

«Ho vissuto due tempi della Tre Valli: uno quando seguivo la gara in vettura come aiuto all’organizzazione dove ricordo momenti bellissimi come alcuni passaggi sulla Ferrera dove si faticava a passare con l’auto dalla gran folla che vi era a bordo strada. La seconda fase come organizzatore con sensazioni diverse. Ad esempio le ultime Tre Valli ho saputo il nome del vincitore alcuni minuti dopo tanto é l’agitazione e concentrazione perché tutto possa andare per il meglio», cosí ci racconta lo stesso Oldani al quale

Renzo Oldani

chiediamo se vi possa essere ancora la possibilitá di riportare il Mondiale di Ciclismo a Varese dopo il grande successo del 2008 «ci si prova ma oggi é davvero difficile organizzare un simile evento non solo per l’aspetto economico con cifre proibitive, ma anche per la difficoltá a reperire volontari che sono alla base di tutti gli eventi di questa portata. A dire la veritá noi come societá Binda saremmo anche pronti ma vi deve essere anche la concomitanza di un momento storico e istituzionale che possa permetterlo».

Una mostra davvero molto bella, con decine di prime pagine di giornalia partire da quelli  d’epoca, quelli di inizio secolo scorso, fino ai giorni odierni tutti che riportano a caratteri cubitali l’esito della Tre Valli rimasta una corsa da sogno nonostante tutto.

INTERVISTA RENZO OLDANI

Tra i cimeli anche una bici marca Peugeot dei primi Novecento posta all’ingresso, oppure una serie di maglie regalate da alcuni vincitori come Nibali o Bontempi.

Per capire meglio la fatica del ciclismo e e della Tre Valli in particolare, bisogna posare lo sguardo sille decine di foto sia in bianco e nero che a colori (alcune esoste come

Rifornimento in via Adamoli per la Tre Valli del 1924

gigantografie) che immortalano i ciclisti al amssimo dello sforzo oppure basiti nel tagliare da vincitori l’ambito traguardo. Tra le foto d’epoca ad esempio una virata a seppia che riprende alcuni corridori alle prese con il riformento in via Adamoli, per una edizione della Tre Valli datata 1924. Insomma una mostra da vedere assolutamente anche se non siete appassionati di ciclismo.

La mostra sarà visitabile fino al 1 novembre al venerdì, sabato e domenica dalle ore 9.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 18.00. Aperture straordinarie lunedì 3 e martedì 4 ottobre proprio in concomitanza della Tre Valli Varesine.

redazione@varese7press.it

GALLERIA FOTOGRAFICA

Renzo Oldani
Renzo Oldani
image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui