Lo sceneggiatore varesino Gianmarco Biemmi tra i vincitori del Premio Sonego al Festival del Cinema di Venezia

0
1420
Gianmarco Biemmi premiato a Venezia

VENEZIA, 6 settembre 2023-Il Premio Rodolfo Sonego, concorso per sceneggiature e soggetti di commedia dedicato al celebre autore veneto, padre della commedia all’italiana e il cui nome è strettamente legato alla vasta filmografia di Alberto Sordi, ha annunciato i vincitori della sua quindicesima edizione alla 80° Mostra del Cinema di Venezia.

Tra i premiati anche il varesino Gianmarco Biemmi  che ha sceneggiato  ‘L’Origine del Mondo’: “Ringrazio il premio Sonego per avermi scelto e per il percorso formativo che abbiamo fatto. Un’esperienza indimenticabile che mi ha permesso di conoscere un territorio unico e persone di cuore. Spero sia il punto di inizio della mia carriera da sceneggiatore.”. così il giovane sceneggiatore varesino dopoo la premiazione.

Nato al Lago Film Fest, organizzato da Fondazione Francesco Fabbri e
cresciuto con il supporto del Ministero della Cultura, della Regione del Veneto e della
cantina toscana Podere Sapaio, il Premio Rodolfo Sonego si configura come l’unico
concorso italiano dedicato a giovani sceneggiatori di commedie in grado di unire alla
competizione un percorso di ispirazione, formazione e networking professionale che
coinvolge i partecipanti selezionati in un ciclo di attività lungo un intero anno.
La cerimonia di premiazione, presentata da Viviana Carlet e Carlo Migotto con la
coordinatrice del progetto Martina Cammisano, si è tenuta mercoledì 6 settembre alla 80°
Mostra del Cinema di Venezia nella cornice del prestigioso Hotel Excelsior, al padiglione
della Regione del Veneto e Veneto Film Commission, dove gli sceneggiatori hanno avuto
la possibilità di presentare le loro storie al pubblico presente prima di scoprire i nomi dei
vincitori.
La cerimonia di premiazione è stata l’ultima tappa, il compimento di un percorso
iniziato in primavera che ha visto i partecipanti al lavoro sulle sceneggiature e sui soggetti
durante workshop, masterclass e weekend intensivi, affiancati da tutor professionisti del
calibro di Francesca Serafini, Marco Borromei, Claudio Balboni, Sofia Assirelli e
Margherita Ferri, Tomás Sheridan e BBDB Studio – Barbara Busatta e Dario Buzzini.
Queste le undici sceneggiature vincitrici:
Giulia Soncini e Silvia Biagini – Politicamente Corrett*
Eleonora Cadelli – U’ Ricunzolo
Giovanni Bertoia e Alessia Franchin – Tutto Torna United
Greta Brie e Rebecca Ricci – La Miriam
Filippo Da Ros – Fiammetta dal dolce canto
Enrica Ilari – Tinderella
Erica Benvenuti, Valerio Lucantonio, Tobia de Angelis, Simone Basciani, Chiara
Dario, Michela Solitro – L’Uovo
Gianmarco Biemmi – L’Origine del Mondo
Lorenzo Cioglia – Il Cibo è Sacro
A vincere invece nella sezione soggetti di sceneggiatura:
Ylenia Rubbini e Roberta Corea – Narcoslettica
Leonardo Malaguti & Federica Corti – Fucking Bonaparte
Premio speciale della giuria di qualità
Il premio della giuria di qualità della 15° edizione del concorso è stato assegnato da una
prestigiosa commissione composta da Aaron Ariotti, docente della Scuola Holden e
sceneggiatore di riferimento nel panorama italiano, Fulvio Risuleo, regista e
sceneggiatore e nuova promessa del cinema italiano, Ginevra Bruscino e Lorenzo

Ylenia Rubbini e Roberta Corea

Fontana, vincitori del Premio Sonego nell’edizione del 2022.
Ad essere eletta tra le nove sceneggiature vincitrici del percorso di sviluppo del Premio
Sonego, dopo una prima fase di selezione che ha ricevuto oltre cento candidature, è stata
“La Miriam” di Greta Brie e Rebecca Ricci. L’opera è stata scelta per aver saputo
fotografare in maniera semplice ed equilibrata un momento cruciale nella vita di due
adolescenti in un racconto delicato che preserva la spensieratezza dei giovani
protagonisti.
Menzione speciale della giuria di qualità per “Politicamente Corrett*” di Giulia Soncini e
Silvia Biagini. Una sceneggiatura che punta tutto su dialoghi divertenti e pungenti,
affrontando la sfida mai facile della coralità.
Premio formazione Scuola Holden
Scuola Holden, prestigioso partner del progetto, ha assegnato un buono per uno dei corsi
o dei training di sceneggiatura al titolo “Tutto Torna United” di Giovanni Bertoia e
Alessia Franchin, uno squarcio sulla vita di provincia che lascia immaginare uno sviluppo
più lungo della narrazione e che strappa un sorriso senza insistere sulla commedia o sulla
semplice gag.
Premio Comunicazione Advista
Advista, altro autorevole partner del concorso, dedica ai vincitori due premi speciali che
consentono ai vincitori di poter ricevere un concreto supporto alla realizzazione della loro
attività. Il “Premio Comunicazione Advista – Sceneggiature di cortometraggio”, che
consiste nella produzione di un materiale grafico di presentazione che possa essere utile
agli sceneggiatori per proporre il proprio progetto a partner produttivi e/o distributivi, è
stato assegnato a “Tutto Torna United” di Giovanni Bertoia e Alessia Franchin, per
aver raccontato con umorismo uno spaccato di provincia calpestando molti cliché, nonché
per la vivacità e l’eterogeneità dei personaggi in grado di creare una forte empatia con il
pubblico. Il “Premio Comunicazione Advista – Soggetti di lungometraggio”, che supporta i
vincitori nella creazione della film identity (logo title, title sequence, posters, teaser) e che
ha validità di utilizzo entro i tre anni dalla vincita, è stato conferito a “Fucking Bonaparte”
di Leonardo Malaguti e Federica Corti. Una scrittura coinvolgente fin dal principio in cui
la protagonista femminile gioca con gli stereotipi di genere e la storia diventa scenografia
di temi contemporanei.
Premio Talents and Short Film Market
Un rappresentante del Talents Short Film Market ha assistito ai pitch durante l’evento
veneziano e selezionato una sceneggiatura di cortometraggio a cui dare l’opportunità di
partecipare a “You Only Pitch Twice” a Torino, un’importante occasione di visibilità per il
vincitore nei mercati nazionali ed internazionali.