Italia e Messico ancora più vicine: CaMexItal, hanno siglato un accordo di collaborazione per rapporti commerciali

0
849
Letizia Magaldi Andreoli on Frida (foto di Giulio Napolitano / Bloomberg)

VARESE, 18 settembre 2023-Italia e Messico ancora più vicine: lo Stato di Nuevo León, tra i più prosperi del Paese nordamericano, e la Camera del Commercio del Messico in Italia – CaMexItal, hanno siglato un accordo di collaborazione allo scopo di intensificare i rapporti commerciali e favorire le occasioni di cooperazione sul piano scientifico, tecnologico e culturale tra i due Paesi.

Al centro dell’accordo sottoscritto da Letizia Magaldi, Presidente della CaMexItal e da Iván Rivas Rodríguez, Ministero dell’Economia dello Stato di Nuova León, la collaborazione e sinergia tra organizzazioni imprenditoriali, il rafforzamento degli scambi commerciali, e la promozione di azioni e programmi che innescano attività economiche e industriali strategiche.

“Si fanno ancora più stretti i rapporti con il Messico. L’accordo di collaborazione sottoscritto con il Ministero dell’Economia dello Stato di Nuova León – spiega Letizia Magaldi, Presidente della CaMexItal – semplifica e favorisce i rapporti di natura commerciale e le opportunità di investimento di imprese italiane in una delle realtà più solide e promettenti dell’economia messicana. Siamo una Camera di Commercio estera giovanissima, eppure l’entusiasmo dei nostri associati e il crescente interesse nei confronti del paese nordamericano stanno facendo già registrare una crescita considerevole di occasioni di scambio e di cooperazione. Il Messico, a cominciare dallo Stato di Nuevo Leon, è un Paese che ha tanto da offrire, interessato ai nostri prodotti, alle nostre conoscenze e alle nostre tecnologie. E sono molte anche le opportunità di investimento da parte di impresse messicane in Italia.”

La Camera di Commercio del Messico in Italia (CaMexItal) annovera 80 soci tra cui aziende come: Leonardo, Eni, Marcegaglia Carbon Steel, Magaldi Power, Campari, Ferrero, Italian Exhibition Group, Grupo Bimbo, Grupo Orbia, Juego de Pelota, Zoomarine, Aeromexico, Roadhouse e decine di altre imprese italiane e messicane.

STATO DI NUEVO LEON

Lo Stato di Nuevo León e la sua città capitale, Monterrey, sono situati nella regione nord-orientale del Messico. Monterrey è considerata il centro finanziario e industriale più importante, nonché il principale porto d’ingresso per lo scambio commerciale tra la regione nord-orientale del Messico e gli Stati Uniti. Lo Stato di Nuevo Leon ha un Pil di 45,5 miliardi di dollari, pari al 7,2% del Pil nazionale, e registra un reddito pro capite superiore dell’84% rispetto alla media nazionale. I principali settori economici sono quelli alimentare, bevande, cemento (Cemex, la seconda più grande azienda al mondo nel mercato delle costruzioni), prodotti chimici, automotive, acciaio, vetro, e gas.

ITALIA-MESSICO: DATI ECONOMICI E COMMERCIALI

Con circa 130 milioni di abitanti e un Pil pari a €1.280,20 mld (www.infomercatiesteri.it), il Messico è la seconda economia in America Latina, la 15esima potenza economica mondiale e rappresenta il quarto mercato di destinazione dell’export italiano nelle Americhe e il 29° nel mondo. L’Italia è il terzo socio commerciale del Messico nei paesi dell’UE e il 12° a livello globale, conta circa 1800 imprese nel territorio messicano per più di 60mila posti di lavoro. Attualmente circa 60 aziende messicane operano in Italia. La Conferenza delle Nazioni Unite sul Commercio e lo Sviluppo (UNCTAD) indica il Messico come uno dei più attrattivi per investimenti esteri a livello globale. Circa 2/3 delle esportazioni dell’Italia sono costituite da macchinari industriali. Seguono metalli di base, prodotti in metallo e prodotti chimici. L’ascesa della classe media messicana ha creato crescenti opportunità per le imprese specializzate in arredamento, abbigliamento, calzature, gioielleria, alimentari e bevande. Dal Messico l’Italia importa soprattutto apparecchiature elettroniche, macchinari e prodotti chimici.