Feminin Pluriel raccoglie 30 mila euro per i bambini orfani di femminicidi: evento charity a Milano

0
685

MILANO, 21 novembre 2023-Trentamila euro è il ricavato dell’evento charity organizzato da Feminin Pluriel Italia – il network internazionale tutto “al femminile” che promuove, tra l’altro, attività finalizzate all’educazione, alla formazione e alla protezione di donne e bambini – al Portrait di Milano Milano, il 20 ottobre.

Somma  che sarà donata alle associazioni attive nella tutela dei bambini, che hanno partecipato con i propri contributi alla serata. Il ricavato sarà diviso in parti uguali e donato all’Associazione Edela di Roberta Beolchi, all’organizzazione no profit Still I Rise di Nicolò Govoni e a Veronica Silvia Biglia, atleta paralimpica campionessa di canoa.

“Sostenere le donne e i bambini in difficoltà è la nostra priorità e lo facciamo con la cultura e l’educazione. – ha dichiarato Diana Palomba, presidente di Feminin Pluriel, alla luce degli ultimi accadimenti che vedono una storia di femminicidio al centro delle cronache – Il nostro è un club internazionale che riunisce donne impegnate professionalmente e nel sociale che vogliono condividere esperienze e progetti ed impegnarsi in nuove avventure in Italia e all’estero. Donne di pensiero e azione con profili molto diversi che ricoprono ruoli di grande responsabilità: imprenditrici, artiste, manager, opinion leader, professioniste.”

La serata ha visto la partecipazione di 120 persone, con incontri e contributi, come la testimonianza di Veronica Silvia Biglia, atleta paralimpica campionessa di canoa che ha raccontato la sua esperienza che l’ha portata sulla sedie a rotelle “un esempio di resilienza delle donne – ha detto Diana Palomba, presidente di Féminin Pluriel Italia”.

Tra le testimonianze anche quelle di Roberta Beolchi, la presidente dell’associazione Edela

Diana Palomba (Presidente FPI), Maryline De Cesare (Consigliera FPI) con il marito Enrico Vanin e Veronica Biglia

che sostiene i protagonisti della violenza di genere (orfani e famiglie affidatarie), come il progetto “Orfani del femminicidio” – si stimano oltre 2500 bambini orfani di femminicidio – e la presenza di Nicolò Govoni con l’associazione no-profit Still I Rise, da lui presieduta, da anni impegnata a costruire scuole in Paesi negli angoli più remoti e vulnerabili del mondo (Nord Ovest Siria, RD Congo, Kenya, Colombia, Grecia e presto anche Italia): l’organizzazione internazionale è stata nominata al Nobel per la Pace nel 2023. Durante il galà di beneficenza l’associazione ha presentato i nuovi progetti di sensibilizzazione a sostegno delle donne e degli orfani di femminicidio.

Tra gli ospiti della serata anche i personaggi televisivi Rajae Bezzaz e Raffaello Tonon. La serata è stata organizzata con il supporto di SOBI, rappresentata da Annalisa Adani, che da tempo è impegnata a sostenere progetti per la sensibilizzazione sui temi di genere.