La tutela della non autosufficienza: ciclo di incontri e spettacoli al Teatro Giuditta Pasta di Saronno

0
593

SARONNO, 18 ottobre 2019-Un ciclo di incontri organizzati in partnership con Enrico Cantù Assicurazioni pensati per approfondire e sensibilizzare il pubblico sul tema della tutela, della serenità e del benessere della persona.

Incontri che non vogliono avere solo un intento divulgativo ma che mirano ad andare oltre e che si arricchiscono di un legame particolare con alcuni spettacoli teatrali presenti in cartellone.
Il primo appuntamento verterà sul tema della NON AUTOSUFFICIENZA – COME PROTEGGERE LA PROPRIA AUTONOMIA E QUELLA DELLA PROPRIA FAMIGLIA e si terrà venerdì 25 ottobre alle ore 18.30 presso la Sala Nevera di Casa Morandi.
Interverranno:
• il presidente della Fondazione Culturale Giuditta Pasta OSCAR MASCIADRI;
• il professor PAOLO SAMBROTTA che affronterà il tema dell’ETICA E DELLA FISOLOFIA
DELL’ASSISTENZA;

Gianna Coletti

• la dottoressa BARBARA FURLAN, psicologa, psicoterapista e responsabile del progetto
ALZHAUSER CAFFÈ di Saronno;
• l’Agente Generale dell’Agenzia Generali Saronno San Giuseppe, ENRICO CANTÙ che
illustrerà quali possono essere gli STRUMENTI DELLA TUTELA.
Gli incontri saranno tenuti da relatori, professionisti e operatori del settore che lavorano sul territorio e per il territorio. Da qui l’idea di utilizzare la parola LEGAMI, per sottolineare la grande voglia di lavorare sinergicamente sul campo.
La partecipazione è gratuita ma è richiesta la prenotazione scrivendo una mail a:
educazione@teatrogiudittapasta.it, o telefonando allo 02 96701990 oppure scrivendo un WhatsApp al numero 333 5676085.
A seguire, alle ore 21.00, andrà in scena lo spettacolo “MAMMA A CARICO – MIA FIGLIA HA NOVANT’ANNI”. Il tema, introdotto da un titolo più che mai esplicativo, lascia presagire una trama emotivamente “importante”; ed è così. Un monologo autobiografico in cui Gianna COLETTI ci racconta la sua esperienza di figlia che si prende cura della madre anziana per nulla docile e con una personalità ingombrante. Eppure, pur senza ribaltare i faticosi paradigmi dell’assistenza a genitori anziani e non autosufficienti, l’opera risulta delicata facilmente fruibile e divertente. Altalena emotiva che copre una discreta gamma di emozioni.
Alle ore 20.00 nel Foyer del Teatro, Gianna Coletti, autrice e protagonista, incontrerà il pubblico e si renderà disponibile per un firma-copie del suo libro.

image_pdfimage_printStampa articolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui